Verso le Indie, all'Oratorio di Santa Caterina conferenza sui viaggi medievali in Asia

thumbnail_VERSOLEINDIE-001.002

Proseguono gli appuntamenti di “Medioevo Fantastico”, la rassegna di incontri, videoproiezioni e conferenze dedicata all'immaginario dell'età di mezzo organizzata dal Comune di Bagno a Ripoli. Sabato 12 gennaio, il professore dell'Università di Cagliari Lorenzo Tanzini sarà protagonista della conferenza “Verso le Indie. Viaggi medievali in Asia tra fede, sogni e paure”, in programma all'Oratorio di Santa Caterina delle Ruote a Ponte a Ema (via del Carota 31, inizio ore 16.30, ingresso libero).

L'Asia e l'Oriente sono per gli uomini del medioevo uno spazio di sogni e fantasie, alimentate da racconti di viaggi reali e soprattutto immaginari. A partire dal XIII, però, le potenze asiatiche entrano nel grande gioco della geopolitica europea e rendono possibili anche viaggi e missioni diplomatiche con finalità molto concrete di conoscenza. Una storia di fantasie e sogni si trasforma in una storia di incontri reali, ma spesso non meno avventurosi e appassionanti.

Lorenzo Tanzini è professore associato di storia medievale all’Università di Cagliari, membro della Deputazione di storia patria per la Toscana e redattore dell’Archivio storico italiano. Autore di molte pubblicazioni in sedi italiane e internazionali, si occupa prevalentemente di politica, diritto, cultura nell’Italia tra Medioevo e Rinascimento. Tra i suoi libri "Alle origini della Toscana moderna" (Firenze 2007), "Il sangue e la fortuna. Storie di condottieri nell’Italia del Rinascimento" (Firenze 2010), "Dai comuni agli stati territoriali" (Parma, 2011), "A consiglio. La vita politica nell’Italia dei comuni" (Roma-Bari, 2014), "1345. La bancarotta di Firenze" (Roma, 2018).

Gli appuntamenti di “Medioevo Fantastico” proseguiranno, sempre all'Oratorio di Santa Caterina, sabato 19 gennaio con l'incontro “L’Armata Brancaleone: mito e realtà dell’Italia al tempo delle crociate” durante il quale il professore Sergio Tognetti prenderà spunto da uno dei capolavori assoluti della cinematografia del ‘900 per illustrare cosa abbiano significato davvero per l’Italia le Crociate. Sabato 26, per il ciclo “Il Medioevo in pellicola”, il docente di linguaggi audiovisivi Alberto Peraldo introdurrà la proiezione “I Nibelunghi: la morte di Sigfrido” di Fritz Lang (1924), accompagnata dalla cornice musicale di Margherita Naldini al contrabbasso e Spela Mastnak alle percussioni. Ultimo appuntamento sabato 2 febbraio con il secondo evento dedicato al grande schermo. Il professore Alberto Peraldo introdurrà la proiezione de “Il Golem – Come venne al mondo” di Carl Boese e Paul Wegener (1920) accompagnata dalla “Musica degenerata”, come negli anni '30 del secolo scorso il governo nazista definì in senso dispregiativo alcune forme musicali considerate decadenti, che impegnerà Stefano Zanobini alla viola.

Fonte: Comune di Bagno a Ripoli - Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Bagno a Ripoli

<< Indietro
torna a inizio pagina