Amministrative Firenze, PRC: "Serve alternativa"

palazzo_vecchio generica

Come Partito della Rifondazione Comunista abbiamo preferito evitare commenti in questi giorni. Eravamo ovviamente coinvolti nei vari confronti che hanno portato a valutare la disponibilità di Andrea Magherini, che consideravamo positiva per la sua capacità di parlare alla città.  Ci spiace apprendere della sua decisione di ritirarla, pur rispettandola e per la quale lo ringraziamo.

La nostra organizzazione è da sempre impegnata a rafforzare una presenza in città fatta di sostegno alle lotte e di opposizione alle diverse realtà di governo, anche grazie alla comune esperienza di Firenze Città Aperta. Che a decidere ci sia il centrosinistra, il centrodestra o il 5 Stelle è evidente la necessità di ricostruire un’alternativa capace di rimettere in discussione il sistema in cui viviamo.

I vari articoli della stampa locale di questi giorni, spesso concentrati su singoli nomi e personalità, rafforzano l’urgenza di ridare centralità ai percorsi politici, in crisi di visibilità, credibilità e sul piano dell’organizzazione.

Il nostro partito si riunirà il 16 gennaio per valutare le diverse possibilità rispetto a come arrivare alla scadenza delle elezioni amministrative.

Lo spazio politico in cui siamo collocati ci è chiaro: è quello di denuncia del vero degrado (fatto di sfruttamento e di guerra tra poveri, alimentata da chi costruisce consenso sull’odio), di costruzione di percorsi di partecipazione, di difesa del trasporto pubblico (da rafforzare), di inversione delle logiche di esternalizzazione e privatizzazione, di blocco delle grandi opere inutili e dannose, di valorizzazione e tutela dell’ambiente, di centralità del tessuto culturale che resiste nella società, della necessità di investire sui servizi alle persone.

Non abbiamo alcuna pretesa di esclusività, ma le novità di queste settimane ci confermano l’urgenza di mettere al centro l’idea di città di una sinistra alternativa al sistema di cose presenti (nella quale vive l’attualità dell’essere comunisti nel XXI secolo)

Fonte: Rifondazione Comunista Firenze

Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro
torna a inizio pagina