Spaccio, arrestati due uomini a Empoli: ingoiati ovuli di eroina

WhatsApp Image 2019-01-12 at 16.09.09

Nel pomeriggio di ieri, in occasione dei controlli del territorio finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati, il personale della ‘Squadra Volante’ del Commissariato di Empoli e del ‘Reparto prevenzione Crimine Toscana’, ha arrestato due spacciatori di nazionalità nigeriana sequestrando 500 euro circa in contanti ritenuti frutto dell’attività di spaccio, circa 70 grammi di eroina che i due spacciatori detenevano in dosi pronte per la vendita, e 6 ovuli da circa 11 grammi l’uno detenuti all’interno del corpo (due appena ingoiati e quattro nell’ultima parte del retto).

Il rpimo arresto è avvenuto alle 14 lungo via Salvagnoli dove la pattuglia ha arrestato un 29enne, M. F., già arrestato in precedenza per spaccio di stupefacenti e sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di firma. L’uomo, clandestino, senza fissa dimora, che stava in bicicletta e che manifestava evidente nervosismo alla vista dei poliziotti, all’atto del controllo è stato trovato in possesso di circa 500 euro in banconote di piccolo taglio (rappresentanti il profitto dell’attività di spaccio) e 2 dosi di eroina custodite in involucri termosaldati del peso di2,81 grammi che vendeva per 40 euro a dose. La certezza dell’attività di spaccio è arrivata poco dopo quando è stato identificato anche uno degli acquirenti che gli ha telefonato per fissare un appuntamento. Nella mattinata di oggi, l’arresto è stato convalidato e , applicata la misura cautelare dell’obbligo di firma a Firenze, il processo è stato rinviato per il giudizio.

Il secondo arresto è avvenuto intorno alle 15.45 lungo via Cavour. L’uomo, E.O., 29enne, clandestino senza fissa dimora, all’atto del controllo da parte della squadra volante è stato visto ingoiare qualcosa che, dagli esami radiologici, è risultato essere di 6 involucri termosaldati contenenti circa 11 grammi di eroina ciascuno, recuperati nel corso della notte. E.O., durante la permanenza in ospedale, ha tentato la fuga ma è stato fermato dai poliziotti che, per bloccarlo, hanno riportato lievi lesioni giudicate guaribili in pochi giorni. Giudicato per direttissima nella mattinata di oggi, l’arresto è stato convalidato per il reato di detenzione ai fini di spaccio, resistenza e lesioni personali: in questo caso, stante la gravità dell’attività criminosa (peso e modalità di detenzione), nei confronti di E.O. (con precedenti per spaccio di stupefacenti) è stata applicata la misura cautelare della custodia nel carcere di Sollicciano in attesa di giudizio.

Tutte le notizie di Empoli

<< Indietro
torna a inizio pagina