Marcheschi (FdI): "Discarica sul greto dell'Arno, ruspe inutili al Poderaccio"

RIFIUTI_MARCHESCHI-FIRENZE_3

“I residenti della zona sono sull’orlo di una crisi di nervi visto che le ruspe al Poderaccio sono state inutili. Una nuova baraccopoli abusiva, di rumeni, è sorta sul greto dell’Arno, non lontano dal campo nomadi. Una quindicina di disperati, tra cui anche minori, e giorno dopo giorno arrivano nuovi inquilini. Sono gli ex abitanti dell’accampamento-satellite a quello di via del Poderaccio, sgomberato dopo la morte del povero Duccio Dini. Ma Nardella sa che gli abitanti della zona sono sommersi di rifiuti, incendi, capanne abusive in quella “terra di nessuno” che va dalle Cascine lungo i terreni dove la Greve confluisce con l’Arno?” sottolinea Capogruppo regionale Paolo Marcheschi (Fdi).

“Una bidonville circondata da montagne di sudicio perché gli incivili scaricano lì rifiuti di ogni genere: metalli, rottami, scarti di lavorazioni. Bisogna aspettare che succeda qualcosa di grave prima che il Comune intervenga? E’ un’assenza, quella del Comune, figlia della tolleranza della Sinistra che fa capo a Rossi e che vuole far diventare la Toscana un campo immigrati?” attacca Marcheschi.

Fonte: Ufficio stampa

Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro
torna a inizio pagina