Musical indipendente, torna il festival al Teatro del Cestello

Dopo l’edizione numero zero della passata stagione torna a Firenze l’appuntamento più atteso dal pubblico giovane  e dagli amanti del teatro musicale, il Mindie, ovvero il Festival Nazionale del Musical Indipendente, che riunisce in un unico cartellone le migliore proposte  di Musical Off prodotte in Italia, con protagonisti alcuni tra i più apprezzati e acclamati performer del genere, artisti che lavorano spesso anche all’estero, oltre che in patria, in veri e proprio colossal e che si mettono qui in gioco, proprio come accade da sempre a New York, in allestimenti più particolari, più intimi, tutti dal vivo, in spazi alternativi e a più diretto contatto col pubblico. E’ quello che il mondo intero ha imparato a conoscere come Off Broadway e che in Italia non aveva mai avuto, fino a ora, una propria organica vetrina. Nel capoluogo toscano la scelta è ricaduta sul Teatro di Cestello, per le sue caratteristiche peculiari di teatro alternativo, che unisce tradizione e innovazione in un quartiere considerato ormai tra i più alla moda a livello internazionale.  Sarà dunque la ribalta di San Frediano a ospitare da questo fine settimana la rassegna che farà poi tappa anche in città come Torino, Milano per concludersi a Roma nella prossima primavera. Primo appuntamento sabato 19 e domenica 20 gennaio (sabato ore 20,45, domenica ore 16,45) con “Io non posso entrare” di Manuela D’angelo, con Andrea Perrozzi, Alessandro Salvatori e Andrea Pirolli, per la regia di Paola Tiziana Cruciani. Una bellissima commedia musicale con protagonisti tre cani, in un canile che osservano l’umana società da una prospettiva assolutamente unica e tutta da scoprire. Uno spettacolo per chi ama gli animali e per tutta la famiglia. La settimana successiva arriveranno le travolgenti suore di “Nunsense – le amiche di Maria” , il musical Off Broadway più longevo e rappresentato al mondo, che ha ispirato anche il celebre film “Sister Act”, qui con la regia di Fabrizio Angelini per la Compagnia dell’alba”. A fine febbraio tornano le irresistibili principesse di “Disincantate” mentre ad aprire il mese prossimo sarà la prima nazionale di “Cinicittà”, novità assoluta con Gianluca Sticotti e Beatrice Baldccini. Il Mindie si concluderà ad aprile, dal 26 al 28, con un altro debutto, la prima versione italiana del thriller spagnolo “L’ascensore” con le star Danilo Brugia, Luca Giacomelli Ferrarini ed Elena Mancuso, diretti da Matteo Borghi. Il Mindie ha il sostegno del Comune di Firenze e l’edizione 2019 si svolge in collaborazione con Danza in Fiera.

Fonte: Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro
torna a inizio pagina