Festa di San Sebastiano alla Misericordia di Rifredi

Il programma di domenica 20 gennaio comincia alle 7,00 con la benedizione dei tradizionali “panellini” che saranno distribuiti presso i locali della Misericordia ma anche nelle Parrocchie della zona, negli ospedali e nelle scuole. Prosegue con la donazione del sangue presso il Centro Prelievi dell’ospedale di Careggi. Gli interessati possono, previa prenotazione, ritrovarsi alle 8,30 in sede per essere accompagnati al Centro Trasfusionale. Nel 2018, i 581 iscritti al Gruppo Fratres “Bruno Sapori” hanno garantito 463 donazioni di sangue (336 sangue intero e 127 plasmaferesi e multicomponenti). Sicuramente molto simpatica l’iniziativa del grembiule con la frase “La bistecca fa buon sangue, allora ......donalo!” indossato da alcuni commercianti della zona.

Alle 13,00 è previsto il pranzo presso i locali della Parrocchia di San Pio X al Sodo. Anche qui, necessaria la prenotazione. Alle 17,30 i Confratelli e le Consorelle della Misericordia si ritroveranno in sede per indossare la cappa e la spolverina e raggiungere, in processione, la Pieve di Santo Stefano in Pane dove sarà celebrata la Santa Messa officiata da S.E. Cardinale Giuseppe Betori con la vestizione degli otto nuovi ammessi. A conclusione della giornata e per festeggiare i nuovi Confratelli e Consorelle, sarà offerto un aperitivo presso la sede della Misericordia di Rifredi.

Gli otto nuovi ammessi si aggiungeranno ai 1.933 iscritti che ogni giorno si prodigano in tante attività socialmente utili. Nel 2018 sono stati effettuati quasi 20.000 servizi metà dei quali sono stati trasferimenti, ricoveri, visite specialistiche, cure. Oltre 8.000 sono stati i servizi di Pronto Soccorso per il 118 grazie anche a un continuo presidio notturno garantito da 1.514 volontari. Molto attivo e richiesto è anche il servizio ambulatoriale che può contare su oltre cento medici che garantiscono un’ampia copertura delle diverse specializzazioni. Quasi 19.000 pazienti hanno usufruito di oltre 42.000 prestazioni erogate al Poliambultarorio.

“Sono tutti servizi dedicati agli altri con semplicità e amore, con l’unica grande ricompensa, per chi dona il proprio tempo agli altri, di un sorriso o di un grazie che riceviamo con la consapevolezza di aver dato qualcosa di prezioso a qualcuno in difficoltà, cosa che per noi ha un valore inestimabile” ha sottolineato il Governatore Nicola Rotondaro.

A febbraio comincerà un nuovo servizio in collaborazione con FILE, Fondazione Italiana di Leniterapia Onlus. Infatti alla Misericordia di Rifredi arrivano i G.A.M.A, i Gruppi di Auto Mutuo Aiuto, dedicati a tutte le persone che hanno subito un lutto.

Poiché le nozioni di primo soccorso è utile che siano conosciute anche dai più piccoli e anche per trasmettere nelle nuove generazioni l’importanza del lavoro dei volontari, anche quest’anno, in collaborazione con la Direzione Istruzione del Comune di Firenze che organizza “Le Chiavi della Città”, sarà organizzato il progetto “Piccoli soccorritori crescono”. Un incontro di due ore con simulazioni, esercitazioni e giochi per conoscere il volontariato, per evitare le situazioni di pericolo, identificare un malore e attivare l’adeguato soccorso (con la simulazione della chiamata al 118), le piccole manovre di primo soccorso, l’ambulanza e il suo equipaggiamento.

Fonte: Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro
torna a inizio pagina