Pista ciclabile all'Isolotto, Cellai (FI): "Come saranno recuperati i posti auto persi?"

"A quanto ammonta l’importo dei lavori di realizzazione della pista ciclabile nel tratto via Pampaloni-via Sernesi; qual è l’elenco dettagliato degli spazi sosta che sono stati eliminati; quanti posti l’Amministrazione intende realizzare a compensazione di quelli soppressi e dove saranno ubicati nel dettaglio; entro quali tempi verranno realizzati i nuovi spazi". È quanto chiede di sapere il capogruppo di Forza Italia Jacopo Cellai con un'interrogazione urgente depositata ieri.

Il capogruppo azzurro chiede inoltre all'amministrazione "se non ritiene che il cordolo di cemento presente in via Pampaloni all'angolo con via Canova costituisca un rischio per la sicurezza dei veicoli". (fdr)

Segue il testo completo dell'interrogazione

INTERROGAZIONE URGENTE

Proponente: Jacopo Cellai

Oggetto: pista ciclabile Pampaloni – Sernesi

Il sottoscritto Consigliere Comunale,

* Considerato il question time n.46/2019 avente ad oggetto la realizzazione del tratto di pista ciclabile in via Pampaloni- via Sernesi che ha comportato l’eliminazione di numerosi posti auto riservati ai residenti;

* Appreso dalla risposta ad suddetto question time che l’Amministrazione Comunale intende compensare i posti auto eliminati con nuovi spazi in via Torcicoda;

* Considerata l’urgenza motivata dai forti disagi lamentati dai residenti nel reperire spazi sosta

INTERROGA IL SINDACO PER SAPERE

1. A quanto ammonta l’importo dei lavori di realizzazione della pista ciclabile nel tratto via Pampaloni-via Sernesi;

2. Qual è l’elenco dettagliato degli spazi sosta che sono stati eliminati;

3. Quanti posti l’Amministrazione intende realizzare a compensazione di quelli soppressi e dove saranno ubicati nel dettaglio;

4. Entro quali tempi verranno realizzati i nuovi spazi;

5. Se non ritiene che il cordolo di cemento presente in via Pampaloni/ angolo via Canova costituisca un rischio per la sicurezza dei veicoli.

 

Fonte: Comune di Firenze - Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro
torna a inizio pagina