Beffa per Montecatini, contro Varese arriva la settima sconfitta

Montecatiniterme Basketball

La beffa arriva quando meno te l’aspetti. Una partita che sembrava in cassaforte per Montecatini, e che invece si è trasformata nella settima sconfitta nelle ultime otto partite. Varese prende il comando a 58” dalla fine dopo una gara a inseguire e costringe i rossoblù (66-63 il finale) a navigare in piena zona playout.

Tante recriminazioni per i termali, una su tutte il 55% dalla lunetta, con 4 errori pesanti negli ultimi due minuti, nel contesto di una prestazione comunque positiva, conclusa con una sconfitta del tutto sfortunata. Coach Tonfoni presenta subito la novità Marengo in quintetto base, e il nuovo gaucho rossoblù prova subito a rendersi utile. Non tanto in attacco, quanto nella metà campo difensiva, che è il vero fulcro della gara di Montecatini. Dopo un inizio balbettante (4-10), i rossoblù cambiano marcia e mettono in difficoltà Varese, che non riesce a trovare buoni tiri.

Passerini spara a salve (0/4 al 20’), Rosignoli si fa trovare pronto in area ma i lunghi rossoblù lentamente gli prendono le misure, e i 5 punti in fila nel cuore del primo quarto di Moretti (compresa una tripla, non proprio del suo bagaglio) sono il segnale che Montecatini è entrata in partita. Il sorpasso è siglato da Giorgi, che dopo le prime due amnesie confeziona 5 punti filati ed un assist. I rossoblù sono sul pezzo soprattutto dal punto di vista difensivo, sporcando tutte le linee di passaggio degli avversari e contrastando il tiro da fuori, tant'è che le percentuali di Varese sono più basse dei suoi standard.

Gli sforzi difensivi consentono a Montecatini di prendere in mano la gara, ribaltando il punteggio a proprio favore: dopo il 4-10 esterno, Montecatini produce un 12-2 che è manna dal cielo. Bolis e Giorgi segnano il vantaggio in doppia cifra (28-18), coach Vescovi inserisce Maruca che tra le guardie lombarde si dimostra quello più dentro la partita. Una sua tripla rompe il break dei padroni di casa, ma Giorgi è ispirato e Galli segna il massimo vantaggio interno (34-21). Il time out di Vescovi cambia faccia alla Coelsanus, Mercante si fa carico di provare la rimonta e Ivanaj sigla il -6, la tripla di Cipriani consente a Montecatini di andare al riposo sul + 9 (41-32).

La ripresa vede il trionfo delle difese sugli attacchi, Montecatini vede il canestro sempre meno e Varese si regge sui tiri liberi. Planezio è solido nel pitturato e impedisce agli avversari la fuga buona, un vantaggio tra gli 8 e i 10 punti che i rossoblù non riescono ad aumentare. E sarà questa la chiave della vittoria varesina, ovvero aver impedito che il divario aumentasse e tenendosi pronta ad azzannare la partita.

L’occasione si presenta nell’ultimo quarto, il simbolo della fatica offensiva termale. L’ultimo lampo di Montecatini lo firma Moretti (59-52 al 33’), da qui la difesa ospite stritola i rossoblù che commettono diverse ingenuità, i rossoblù perdono lucidità, qualche fischio arbitrale li penalizza. Maruca e Mercante sono caldi ma è Ferrarese, su assist di Maruca, a segnare a 58” dalla fine la tripla del sorpasso. Montecatini accusa il colpo e sciupa diverse occasioni per impattare, compresi 3 liberi di Marengo. E Varese festeggia una vittoria insperata.

MONTECATINI – Bolis 6, Meini 11, Galli 7, Moretti 15, Cipriani 5, Maresca 5, Giorgi 11, Marengo 3, Ciervo ne, Zanini ne, Mucci ne, Pellegrini ne. All.: Tonfoni,

VARESE – Ivanaj 4, Passerini 3, Planezio 14, Ferrarese 10, Assui, Mercante 21, Maruca 8, Rosignoli 6, Caruso, Trentini ne, Mottini ne, Calzavara ne. All.: Vescovi.

ARBITRI: Bonetti e Albertazzi.

PARZIALI: 20-18, 41-32, 55-50.

Fonte: Ufficio Stampa Montecatiniterme Basketball

Tutte le notizie di Basket

<< Indietro
torna a inizio pagina