Picchia la compagna fino a farla svenire, arrestato in hotel a Firenze

Le avrebbe sbattuto la testa contro il muro colpendola a pugni, fino a farle perdere i sensi. Un 28enne è stato arrestato in un hotel di via Faenza a Firenze dalla polizia, per maltrattamenti in famiglia. Quando la donna si è risvegliata, l'uomo la avrebbe minacciata di morte impugnando una bottiglia di vino rotta. La coppia è originaria del Friuli Venezia Giulia e alloggiava a Firenze la notte scorsa per una breve vacanza. La donna, 28enne, è stata medicata in ospedale e dimessa con una prognosi di 10 giorni.

L'uomo userebbe violenza nei confronti della compagna, con la quale ha una figlia piccola, già dal 2016. La lite che ha fatto scattare l'aggressione della notte scorsa sarebbe avvenuta per motivi di gelosia e perché il 28enne sospettava che la compagna intendesse lasciarlo. La polizia è intervenuta nell'albergo su richiesta della madre della 28enne, che ha dato l'allarme dopo essere stata contattata dalla figlia.

Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro
torna a inizio pagina