Aeroporto Firenze, Bergamini (FI): "No a cavilli e pretesti burocratici"

Deborah Bergamini (foto da Flickr)

"Facciamo fatica a capire il motivo dei continui rinvii della conferenza dei servizi sul masterplan di potenziamento dell'aeroporto di Firenze. L'allungamento della pista è un'opera indispensabile, non vorrei che dietro questo continuo prender tempo ci siano cavilli e pretesti burocratici per non far proseguire l'iter, dettati da motivazioni politiche". Lo afferma l'on.Deborah Bergamini, deputata toscana di Forza Italia e vice-presidente della Commissione Trasporti della Camera, a seguito del rinvio al 6 febbraio della conferenza dei servizi sullo scalo aeroportuale fiorentino.

"Il nostro timore, per essere chiari - aggiunge la parlamentare forzista - è che il M5S utilizzi ogni stratagemma per bloccare lo sviluppo dell'Amerigo Vespucci. Firenze ha bisogno di un aeroporto vero che la colleghi con tutta l'Europa, industriali e imprenditori chiedono uno scalo ammodernato che consenta loro di raggiungere mete finora precluse. Senza contare che la nuova pista allungata consentirebbe di raddoppiare il numero dei passeggeri annuali da 2.2 a 4.5 milioni, e di portare 5mila nuovi posti di lavoro, come certificano gli studi di società qualificate. Basta perdite di tempo causate da ideologie decrescitiste, è l'ora di scelte nette e al passo coi tempi".

Fonte: Segreteria Vicepresidente del Consiglio Regionale Marco Stella



Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro

torna a inizio pagina