Consiglio comunale dei ragazzi, 10 anni di eventi a Montelupo

Il “Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze” è il risultato di una decennale collaborazione fra la scuola secondaria di primo grado e il territorio.
Si tratta di un gruppo di ragazzi e ragazze "rappresentanti" delle classi prime e seconde della scuola media che s'incontrano in orario e ambiente extra-scolastico: il lunedì pomeriggio al MMAB (per tre lunedì al mese dalle 15,30 alle 17,30 da ottobre a giugno).

Il CCRR rappresenta un ponte fra scuola e territorio, fra ragazzi e amministrazione ed è un esempio di educazione informale: i partecipati si confrontano su tematiche relative all'essere cittadini di Montelupo e del mondo.

Coloro che vi prendono parte hanno il compito di raccogliere le idee e gli stimoli dei loro coetanei e anche degli alunni delle elementari (attraverso il Consiglio Comunale dei Bambini e delle Bambine) e di rielaborarli per poi proporli agli amministratori.

Un esempio in tal senso è rappresentato dal “cartello sul vivere la piazza”, ideato e realizzato a seguito di un ampio confronto fra CCRR, scuola (ragazzi, ragazze e professori), amministrazione, grafici e cittadinanza.

Esso invita a incontrarsi e a giocare in piazza e nelle strade; è caratterizzato da uno slogan che invita al "buon senso ludico" e una mappa che indica dove poter fare i giochi come quelli con la palla.

L'originalità sta soprattutto nel suo carattere multimediale, perché ha un codice QR per vedere video (fatti dal CCRR) che suggeriscono alcuni giochi che si possono fare in diversi luoghi di Montelupo.

A tal proposito, il CCRR ha riflettuto su quali giochi si possono fare per divertirsi senza disturbare. Nell'ottica “luogo che vai e gioco che trovi... da fare” i ragazzi e le ragazze hanno guardato Montelupo con uno sguardo ludico e rispettoso. Poi, hanno registrato brevi video per mostrare i giochi che si possono fare nelle vie e nelle piazze di Montelupo. I video sono stati pensati per la cittadinanza: per i bambini e per i ragazzi... e, perché no, per gli adulti.

Un processo, questo, che oltre a indurre una riflessione sui luoghi del gioco e sul rispetto delle regole ha proposto ai ragazzi un confronto diverso dal solito con le nuove tecnologie.

Il cartello verrà presentato alla cittadinanza in piazza dell’Unione Europea sabato 2 febbraio, la mattina alle 10,30, durante il mercato settimanale.

Ovviamente la partecipazione dei ragazzi alla vita di Montelupo non si ferma qui: durante l’anno prendono parte ad alcune iniziative pubbliche e in particolar modo a un momento molto importante per la comunità montelupina, la commemorazione dei deportati di Montelupo (8 marzo 1944). Il 21 marzo (giorno scelto simbolicamente perché è quello dell'inizio della primavera e la giornata mondiale della poesia) è previsto l’incontro del CCRR con il Consiglio Comunale degli adulti.

Per il Comune di Montelupo fiorentino il progetto del CCRR è coordinato dal pedagogista Antonio Di Pietro* ed è seguito da due educatrici (Sara Taddei e Laura Tiso) della Cooperativa Indaco. A scuola la coordinatrice è la prof. Alessandra Cenci e il progetto CCRR rientra nel POF della scuola secondaria di primo grado “Baccio da Montelupo”.

Per l’assessore alle politiche giovanili, Simone Londi, «Questo cartello è un importante e interessante lavoro che il CCRR ha realizzato. Primo perché la problematica del vivere bene la piazza da parte dei ragazzi è stato affrontato direttamente da loro. Secondo perché non è incentrato su un divieto ma sul far conoscere i giochi che si possono fare in piazza e che sono più consoni in un ambiente frequentato anche da neonati e anziani. Esso si inserisce, inoltre, in un percorso che ormai va avanti da diversi anni e che vede una sempre maggiore integrazione tra il consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze e l’amministrazione comunale degli adulti»

Fonte: Comune di Montelupo Fiorentino - Ufficio stampa



Tutte le notizie di Montelupo Fiorentino

<< Indietro

torna a inizio pagina