L'Italia che resiste, adesione anche a Fucecchio

Anche Fucecchio aderisce al Comitato “L’Italia che resiste”, costituitosi a livello nazionale grazie a un gruppo di cittadini, in segno di protesta contro le attuali politiche governative, in merito alla gestione dei flussi migratori.

Ad oggi sono moltissimi i Comuni i cui cittadini parteciperanno alla prima manifestazione e anche Fucecchio sarà tra questi.

Il Comitato locale invita pertanto tutti i cittadini a riunirsi in un presidio pacifico davanti al Palazzo Comunale in piazza Amendola, sabato 2 febbraio dalle ore 16.00 alle ore 18.00.

Sono state invitate anche tutte le associazioni (culturali, ambientalistiche, sportive…), sindacali e di volontariato, presenti nel nostro territorio, perché riteniamo giusto e doveroso manifestare il nostro dissenso verso ogni forma di razzismo e discriminazione e riaffermare il principio costituzionale del rispetto della dignità di tutte le persone.

Siamo coinvolti in una vera e propria emergenza umanitaria e nessuno può ignorare quello che sta avvenendo ogni giorno intorno a noi. L’indifferenza, oggi come in passato, è corresponsabilità, di cui, un giorno, i nostri figli ci chiederanno conto.
Chiediamo ai partecipanti di indossare qualcosa di rosso per richiamare l’attenzione sul sangue che è stato versato e su quello che probabilmente ancora si verserà, se non cambiano questi comportamenti.

Vi aspettiamo sabato 2 febbraio a partire dalle 16 davanti al palazzo Comunale.

Fonte: Il Comitato 'L’italia che resiste' Fucecchio



Tutte le notizie di Fucecchio

<< Indietro

torna a inizio pagina