Elezioni comunali, il Partito Indipendentista Toscano ha scelto: "Mori sindaco ed in corsa da soli"

poggibonsi_partito_indipendentista_toscano

Lunedi 28 gennaio si è svolto un incontro con i simpatizzanti del Partito Indipendentista Toscano.

Da questo incontro sono nate due ferme volontà.

La prima è di correre da soli, questo per il fatto che gli incontri con le altre forze politiche non stanno al momento portando ad un nome unico o programma elettorale condiviso, dove viene sempre espressamente chiesto la chiarezza e la fattibilità delle proposte senza fare false promesse come è successo fino ad ora.

La seconda proposta approvata è la candidatura di Mori Mauro, attuale referente e portavoce del PIT, al posto del candidato sindaco S.T., scelto in fase di presentazione, che appoggia di percorrere questa strada.

Mori Mauro, Poggibonsese D.O.C., sposato e con un figlio, è stato un imprenditore in vari settori, dalle auto alle moto e dopo questo lungo periodo ha provato anche la fase di commesso ed operaio.

Grazie a queste esperienze conosce bene le dinamiche di Poggibonsi e le frazioni.

Soprattutto ha presente il mercato del lavoro, dai problemi per gli imprenditori ai diritti e doveri dei dipendenti.

Da sempre, con grande spirito sociale, si è fatto portavoce dei più indigenti, facendo volontariato con Associazioni Poggibonsesi e poi personalmente con varie campagne di sensibilizzazione e raccolte fondi per casi specifici.

Da qui si aprirebbe la strada a Marco Cresci, noto organizzatore di eventi Toscano ed esperto di strategie di marketing e comunicazione, al posto di Mori, come portavoce e referente del PIT.

Anche lui da molti anni, oltre che come organizzatore, ha avuto esperienze di gestione diretta di molte attività in Toscana ed insieme a Mori ha portato avanti progetti sociali.

Il suo interfacciarsi con i molti titolari di imprese per trovare il connubio per farle “ripartire” è sicuramente una chiave di successo per far ripartire anche Poggibonsi.

Insomma, un cambio radicale che porterebbe probabilmente una ventata di novità rispetto alla politica anni 50 che ancora viene utilizzata a Poggibonsi, con toni sicuramente molto meno concilianti e più di impatto, dove se devono essere tirate fuori patate bollenti certamente con Cresci alla comunicazione, non resteranno nascoste.

Naturalmente non chiudiamo le porte a nessuno, ma ci contrapponiamo a chi cambia casacca a seconda della poltrona, andando a braccetto con chi fino al giorno prima era di idee e fascia politica opposta, perchè qui l’unico partito realmente centrista e trasversale senza “guide dall’alto” è solo il PIT.

 

Tutte le notizie di Poggibonsi

<< Indietro
torna a inizio pagina