Elezioni 2019, appello di LeU Valdarno Inferiore: "A San Miniato il PD apra a CambiaMenti"

LeU Valdarno Inferiore, in vista delle amministrative locali, chiede alle forze che si richiamano alla sinistra e al centro sinistra di fare uno sforzo e non disperdere i voti.

E’ un richiamo reale, sincero, che siamo disponibili a pagare evitando di voler mettere l’ennesima bandierina in un centro sinistra che deve smettere di pensare prima alle persone e ai ruoli se non si è pensato prima ai programmi, al progetto, a quale modello vogliamo per il nostro territorio e come lo vogliamo perseguire.

Siamo noi e non altri, ad esempio su S. Miniato, che abbiamo le carte in regola per richiamare, le forze politiche in campo, a non disperdere i voti a sinistra. Se il nostro avversario è la destra sarebbe un segnale importante se il Pd sanminiatese facesse un passo indietro ed aprisse a CambiaMenti lanciando una sfida programmatica a sinistra; e sarebbe altrettanto importante che lo stesso CambiaMenti aprisse al Pd sfidandolo magari sul programma elettorale, che loro chiedano innovativo ed in chiara discontinuità rispetto al passato.

Negli altri comuni in cui si vota, abbiamo sfidato le alleanze del centro sinistra a confrontarsi col nostro programma e abbiamo chiesto una risposta concreta e omogenea nei vari programmi elettorali, che sia in grado di guardare all’intero territorio, come area vasta.

Stiamo continuando le consultazioni con l’obiettivo di orientare le agende politiche e i programmi del centro sinistra mettendo al primo posto l’impegno che dovranno avere i sindaci a lavorare su un unico tavolo zonale almeno per le politiche che riguardano la sanità, la scuola, il lavoro, i servizi e il welfare, lo sviluppo e la difesa del territorio. Questioni che non possono essere affrontate singolo comune per singolo comune e che una destra sovranista e populista non riuscirebbe minimamente a prendere in considerazione.

Fra febbraio e marzo incontreremo la popolazione del Valdarno, le associazioni e tutte le realtà attive che non si riconoscono in questa politica nazionale ma che chiedono anche un rinnovamento delle politiche locali; un chiaro cambio di passo.

Le nostre assemblee non saranno i soliti incontri elettorali, ribadiamo che la nostra priorità non è quella di ottenere un consigliere comunale o un posto in giunta in questo o quel comune, sarà tempo speso ad informare i cittadini su temi e argomenti che li toccano da vicino, tanto da condizionarne la vita quotidiana e che non possono essere ignorati dai programmi elettorali locali (a breve uscirà il calendario degli incontri):

- Parleremo della Manovra Economica e i suoi effetti per le tasche della gente;

- Parleremo delle politiche del Lavoro calate nella nostra realtà produttiva;

- parleremo del Decreto Accoglienza e le conseguenze anche sui nostri territori; a tal proposito chiediamo a tutti i comuni, se non l’avessero già fatto, di aderire al ricorso con la Regione Toscana;

- Parleremo di Fragilità e Difesa Idraulica che coinvolge le nostre zone della piana dell’Arno.

Daremo quindi vita concreta al manifesto programmatico che stiamo distribuendo sul territorio del valdarno inferiore; territorio che deve essere coeso e fare sistema e vogliamo chiamare a discutere con noi tutte le forze sociali, economiche e politiche, queste ultime impegnate alle elezioni locali. Chiamare tutti i soggetti a spiegare ai cittadini quale modello di sviluppo per il Valdarno ed impegnarci di farlo insieme, per essere più determinanti ed incisivi nelle scelte.

Insomma volgiamo essere una forza che si impegna perché i nostri comuni continuino ad essere amministrati dal centro sinistra ma dobbiamo convincere i nostri potenziali elettori a tornare a credere che la politica è l’unico modo per vivere le istituzioni dal basso e non il solito gioco di occupazione del potere.

LeU se nascerà come vero e proprio partito politico nazionale, vorrà nascere per costruire una grande coesione a sinistra e non per essere l’ennesimo partitino di testimonianza; oggi chiediamo a tutte le forze che credono che non è più il tempo delle divisioni di dare un segnale concreto con le proprie azioni a partire da mettere nei propri programmi elettorali i messaggi chiari che noi proponiamo col nostro documento: Su queste basi noi vogliamo impegnarci in futuro e con questo obiettivo ci stiamo impegnando oggi.

Liberi e Uguali Valdarno Inferiore



Tutte le notizie di San Miniato

<< Indietro

torna a inizio pagina