Nuovo plesso scolastico a Calcinaia, lavori in autunno: investimento da 5,5 milioni

nuovo_polo_scolastico_calcinaia_rendering_2019_02_02

L’ultimo step che assieme ai lavori di efficientamento energetico delle medie di Fornacette e alla realizzazione della nuova Palestra di Fornacette completerà ò l’iter dei lavori dell’edilizia scolastica nel capoluogo e nella frazione.

Tutti gli alunni e gli studenti del nostro Comune avranno così scuole belle, efficienti, confortevoli, adatte a sperimentare qualsiasi nuova metodologia didattica.

In particolare il nuovo Polo Scolastico che sorgerà nei pressi del Palazzetto dello Sport vedrà riunite in un unico edificio, ma ingegnosamente separate la Scuola dell’Infanzia, la Scuola Primaria e la Direzione Scolastica dell’Istituto M. L. King (che quindi si trasferirà dalle scuole medie di Calcinaia al nuovo Polo liberando altre aule dell’edificio di via Garemi recentemente ampliato e ristrutturato).

E vale la pena sottolineare come per la nuova scuola di Calcinaia come hanno più volte ribadito, il Sindaco, Lucia Ciampi, l’Assessore all’Istruzione, Maria Ceccarelli e l’Assessore al Bilancio, Cristiano Alderigi, sono già stati trovati tutte le risorse economiche, necessarie alla sua realizzazione, senza incidere minimamente sulle casse dell’Ente e quindi sulle tasche dei cittadini.

In effetti ai 2.000.000 di euro di fondi BEI già intercettati nel 2017 (assegnati con DM 100/ del 2017), si vanno ad aggiungere i 3.500.000 € già ufficializzati dal 4° posto ottenuto nella graduatoria pubblicata dalla Regione relativa ai bandi per l’edilizia scolastica. Soldi veri, reali, che indubbiamente premiamo il lavoro di progettazione dell’amministrazione (unica in Provincia di Pisa ad ottenere finanziamenti così alti e posizioni così preminenti nella graduatoria regionale dell’edilizia scolastica) e che potranno dare il via alla costruzione del nuovo polo scolastico.

“Oltretutto - come ha sottolineato l’Assessore all’Urbanistica, Cristiano Alderigi – anche il terreno dove sorgerà il nuovo edifico scolastico non è costato nulla al Comune di Calcinaia perché donato in compensazione urbanistica dal proprietario”.

“Tutte le scuole del Comune di Calcinaia – ha invece evidenziato il Sindaco, Lucia Ciampi in risposta a messaggi completamente falsi che si annidano nel web – sono di proprietà del Comune di Calcinaia. E anche questa che non costerà nemmeno un euro ai nostri cittadini sarà di proprietà di tutta la comunità”

“Con i finanziamenti intercettati dalla nostra amministrazione – ha ribadito l’Assessore all’Istruzione Maria Ceccarelli – abbiamo messo e metteremo mano all’intero patrimonio scolastico del nostro Comune. La Scuola Media di Calcinaia è stata recentemente ristrutturata, adeguata simicamente e ampliata, quella di Fornacette subirà un intervento a breve, abbiamo costruito una nuova scuola primaria a Fornacette e interverremo anche sull’edificio della secondaria di primo grado della frazione. Gli interventi complessivi ammontano a quasi 15.000.000 di euro, in gran parte frutto di finanziamenti”

“Anche la posizione centrale della nuova Scuola, vicino agli impianti sportivi di Calcinaia e a nuove lottizzazioni – ha chiosato l’Assessore alla Viabilità, Giuseppe Mannucci – permetterà di essere facilmente raggiungibile da genitori e alunni. Potremmo prevedere di attivare anche su Calcinaia il servizio Pedibus che riscuote già tanti consensi a Fornacette. I 50 parcheggi previsti assicurano una buona ricettività e saremo molto attenti alla nuova viabilità con interventi che renderanno più sicuri incroci che ci sono stati segnalati come pericolosi”.

Ma scendiamo nel dettaglio per analizzare le caratteristiche del nuovo Istituto, la cui aggiudicazione dovrebbe avvenire entro l’estate e i cui lavori potrebbero già iniziare in autunno ed essere completati in un anno e mezzo in modo da garantire l’apertura per l’A.S. 2020/2021.

La scuola sarà realizzata completamente con pannelli di legno ecocompatibili. Avrà una volumetria di 16.500 metri cubi e una superficie coperta di 3000 metri quadri. La scuola avrà i massimi standard di sicurezza antisismica, il controllo solare per le finestre con sistemi di domotica, riscaldamento a pavimento in ogni aula, mentre la produzione termica ed elettrica sarà affidata in buona parte a pannelli fotovoltaici, saranno presenti pannelli acustici in ogni stanza per una perfetta rifrazione del suono ed una insonorizzazione rispetto alle altre aule ed il ricambio d’aria sarà assicurato da un sistema di trattamento assolutamente all’avanguardia.

La scuola avrà due ingressi principali separati, uno per la scuola dell’infanzia e uno per la scuola primaria, 50 posti auto all’esterno e spazi riservati agli scuolabus oltre ad un parco verde retrostante che avrà la stessa ampiezza di tutta la scuola.

La Scuola dell’Infanzia disporrà di 4 aule, un dormitorio, una mensa, oltre ovviamente a tutti i servizi e potrà ospitare fino a 112 alunni, 12 insegnanti e 4 dipendenti a vario titolo.

La Scuola Primaria disporrà di 15 aule, 3 laboratori, una mensa, gli appositi locali per la direzione scolastica dell’Istituto, oltre ovviamente tutti i servizi e potrà ospitare fino a 420 alunni, 30 insegnanti e 27 dipendenti a vario titolo.

Naturalmente sarà presente una LIM in ogni aula e saranno appositamente studiati gli spazi interni con aree a comune e colori adeguati in modo da garantire la possibilità ai ragazzi di interagire in uno spazio bello e funzionale. Non a caso le aule saranno predisposte per qualsiasi tipo di metodologia didattica e, in alcuni casi, saranno dotate di pareti semoventi in modo da raddoppiare lo spazio a disposizione.

Sarà in fin dei conti una scuola in grado di accogliere i ragazzi e farli “sentire bene come a casa”, in cui sarà bello coniugare l’apprendimento pratico e teorico di tutti i bambini. Del resto anche la realizzazione della Scuola Primaria di Fornacette dimostra l’attitudine dell’amministrazione a pensare al futuro del nostro paese (con scuole sovradimensionate rispetto alle esigenze demografiche del territorio) e al benessere delle future generazioni di studenti.

Fonte: Comune di Calcinaia - Ufficio stampa

Tutte le notizie di Calcinaia

<< Indietro
torna a inizio pagina