Un poeta 'mite' a Fucecchio, Giancarlo Boldrini presenta la sua raccolta

poeta_mite_fucecchio_boldrini_giancarlo_2019_02_02_1

Scoprirsi poeti a sessant'anni può succedere eccome. È il caso di Giancarlo Boldrini, che ha pubblicato la sua prima raccolta di poesie da poco. A dire il vero Boldrini, nato a Fucecchio sessant'anni fa e fucecchiese doc, poeta lo è da tempo, dato il soprannome di Poeta Mite.

Nella serata di ieri, venerdì 1 febbraio, Boldrini ha presentato la raccolta Quattro amici in piazza alla saletta Don Milani nella sede di via Donateschi del Movimento Shalom. Lo ha fatto di fronte a molti amici - alcuni con la maglietta del 'Poeta Mite'... - e ai parenti, che però avevano pensato per lui una sorpresa già da tempo.

La moglie Daniela e le figlie Giulia e Elisa avevano già curato una raccolta speciale di poesie, un regalo inaspettato per il compleanno di Giancarlo Boldrini. Quattro amici in piazza rimane comunque la prima raccolta direttamente pensata dall'autore come tale e ieri ha visto la luce riscuotendo già successo. Poesie certo, ma anche solidarietà: per la raccolta i presenti potevano fare un'offerta libera e il ricavato è stato donato al Movimento Shalom.

"Sono uno qualunque che ha vissuto sessant’anni e si è fatto solo un’idea della Vita", si legge nell'introduzione di Boldrini, "Quello che ho di più caro sono famiglia e amici e ciò che troverete sfogliando distrattamente questa raccolta sono le emozioni svegliate e suscitate da un normalissimo vissuto. Queste emozioni sono sottolineate da pacatezza di toni di una persona divenuta sempre più mite quale contrapposizione all’impazienza dilagante, quasi cattiveria, vedi da qui l’autoappellativo 'Poeta Mite'".

poeta_mite_fucecchio_boldrini_giancarlo_2019_02_02_2

Gianmarco Lotti



Tutte le notizie di Fucecchio

<< Indietro

torna a inizio pagina