Lineapelle New York, c'è soddisfazione: "Buona affluenza, qualità alta"

Mentre gli USA andavano sottozero, Lineapelle New York ha consolidato la propria dimensione, offerto soluzioni innovative e riscaldato una congiuntura (quella americana) che si mantiene opaca e complessa.

Il 30 e 31 gennaio, negli spazi del Metropolitan Pavilion, 132 espositori (101 concerie, 13 produttori di accessori e componenti, 18 specializzati in tessuti e sintetici) hanno presentato l’anteprima delle loro collezioni estive 2020, elaborate alla luce del mood Co-Natural sviluppato dal Comitato Moda Lineapelle.

Il risultato è stato, come segnalato dalla direzione dell’evento, “superiore alle aspettative e caratterizzato da una buona affluenza e da un alto livello qualitativo dei contatti”. Un ottimo segnale, perché dimostra che i buyer statunitensi sono in cerca di materiali, accessori e componenti che gli permettano di caratterizzare il top delle loro linee in modo vincente, tentando così di allontanare le ombre congiunturali che gravano sul mercato USA.

Secondo le elaborazioni UNIC – Concerie Italiane (su dati ISTAT), infatti l’export di pelli finite verso Washington, a ottobre, è calato del 9% su base annua. Il trend ribassista è generalizzato, con eccezione delle croste bovine (in crescita) e coinvolge anche le ovicaprine. Scenario contrastato anche per accessori e componenti, comparto che lo scorso ottobre ha visto crescere dell’1% i volumi esportati verso Washington a fronte, però, di un calo del 3% in valore. Soffrono in modo particolare suole e fondi per calzatura. Cresce il valore delle minuterie metalliche (ma le quantità perdono quota), mentre è opaca la situazione di mercato per tessuti, sintetici e succedanei della pelle.

L’incertezza, dunque, è alta, ma l’esito di Lineapelle New York è stato confortante. La voce dei buyer presenti, infatti, si riassume in una generalizzata soddisfazione per il livello qualitativo degli espositori e per come, sulla fascia alta di prodotto, le loro collezioni risultino ideali. Maggiori difficoltà sui segmenti premium, dove il mercato USA cerca in modo spasmodico il miglior prezzo.

La due giorni a Lineapelle New York ha permesso di testare l’interesse nordamericano per i contenuti futuribili di Lineapelle Innovation Square, “l’hub dell’ispirazione” che tornerà con la sua seconda edizione a ottobre, durante Lineapelle97. Gli Innovation Talks hanno colto nel segno, aggregando ricercatori, studiosi e opinion maker attorno all’idea che il futuro è in corso.

La prossima edizione di Lineapelle New York si svolgerà il 17 e 18 luglio 2019.

Fonte: Lineapelle - ufficio stampa



Tutte le notizie di Santa Croce sull'Arno

<< Indietro

torna a inizio pagina