È scomparso a 72 anni l'artista Franco Faggioli, Ginestra piange il suo concittadino

Franco Faggioli
Franco Faggioli

È scomparso questa notte l'artista fiorentino Franco Faggioli, avrebbe compiuto il mese prossimo 73 anni. Lascia la moglie Donella e i figli Mara e Leonardo. La salma è esposta alle cappelle del commiato di Firenze, martedì saranno celebrati i funerali nel suo paese, Ginestra Fiorentina. I familiari chiedono che vengano devolute opere di bene per la ricerca contro la Sla.

Franco Faggioli è stato benvoluto e amato dai suoi concittadini per le sue capacità artistiche, che ha divulgato negli anni anche a scuola, e per le sue doti umane. Ha prestato servizio come volontario della Humanitas Scandicci nella sezione locale di Ginestra. Una delle sue ultime mostre risale al 2017 e si è tenuta nel municipio di Lastra a Signa: l’intero ricavato della vendita delle opere fu devoluto al progetto di ricostruzione avviato presso il comune di Cessapalombo, comune marchigiano colpito dal terremoto.

Un amico ha voluto scrivere poche righe per ricordarlo: "In questo lasso di tempo mi ha onorato della sua amicizia consolidata da interessi comuni e l'amore per le arti. Io curioso dilettante guidato più dalle emozioni che dalla competenza, Lui un  vero artista che ha percorso la propria vita sperimentando, consapevole che "il principio di ogni arte è l'amore". Ciao Franco, averti conosciuto, anche se per poco tempo, è stato un privilegio. L’aver saputo lasciare buone tracce di te, nel cuore e nell’anima delle persone che hai incontrato sarà la tua immortalità terrena".

Recentemente fu pubblicata anche una biografia di Faggioli:

Franco Faggioli nacque a Montespertoli il 12 marzo 1946. Nella falegnameria di suo padre sviluppò le prime esperienze creative e attraverso la lavorazione del legno si conferma la sua vocazione artistica. Frequentò l’Istituto d’arte di Firenze dove conseguì nel 1969 la licenza di “maestro d’arte”. Dal 1970 al 1972 insegnò disegno presso la scuola media di Montespertoli. Dal 1973 al 2004 è stato attivo nel Colorificio Romer Degussa (fino al 1985) come assistente tecnico del settore industriale e successivamente (1985-2004), sempre nella stessa azienda Degussa, poi trasformata in Cerdec, con incarichi di responsabilità tecnico-commerciale nel settore più specificatamente artistico. Concluse la sua carriera nel colorificio Ferro, che ha nel frattempo acquistato la proprietà della Cerdec. Dal 2004 è stato attivo nel Colorificio Esmalglass con incarico di consulente tecnico-commerciale. Ha vissuto a Ginestra Fiorentina, nel comune di Lastra a Signa, dove ha esposto le sue opere anche in una mostra recente. Le sue opere sono raccolte sul sito internet è francofaggioli.altervista.org

Tutte le notizie di Lastra a Signa

<< Indietro
torna a inizio pagina