Empoli che scrive, Catia Lari Faccenda presenta 'Un salto nel buio'

catia_lari_faccenda_2019_02_11

Anche per il mese di febbraio ritornano gli appuntamenti con la rassegna “Empoli che scrive” organizzata dalla Biblioteca “Renato Fucini” di Empoli. Si parte martedì 12 febbraio alle 21 con la presentazione del libro di Catia Lari Faccenda “Un salto al buio”, edito da CartaCanta nel 2018, che si terrà nel loggiato coperto della biblioteca comunale di Empoli.

L’ingresso è libero.

Nel libro l’autrice ci racconta come tutto possa cambiare in una manciata di ore, come i destini di un gruppo di persone siano così inesorabilmente legati gli uni agli altri che un “forse” diventa la distanza tra un fatto e un miracolo.

IL LIBRO - Una mattina di aprile, una manciata di ore e tutto cambia. Via Monicelli, davanti al numero 106. Tommaso è un padre stanco, si è seduto sul cornicione e tiene la figlia Caterina per mano. Caterina è una ragazzina consapevole e innamorata. Nazario è un mediatore, sta facendo una lavatrice quando viene chiamato per soccorrere un potenziale suicida. Benedetto ha salutato il padre Nazario per andare al liceo. Attilio è un poliziotto dallo sguardo attento, puntato verso il terrazzo del settimo piano. Un forse è la distanza tra un fatto e un miracolo. Forse Tommaso si butterà dal terrazzo, forse Nazario lo fermerà, forse Caterina e Benedetto lasceranno crescere un amore, forse Attilio riuscirà a intravedere il frutto delle possibilità. E poi c'è Birillo, il cane della portinaia.

L’AUTRICE - Catia Lari Faccenda nasce a Firenze nel 1962, ma vive in collina a Vinci, a pochi passi dalla casa natale di Leonardo. E’ una esploratrice di parole: scrive e illustra le sue storie. Studia arte, lavora come grafica, disegna fumetti. Con le sue tavole ha partecipato a due edizioni di Lucca Comix. In seguito ha fatto anche la restauratrice di affreschi a Firenze, Pistoia e ad Arezzo. Studia canto lirico, musica contemporanea con il compositore Marco Lenzi, musica antica e musica di tradizione orale. Fonda il quartetto Artemisia e il duo Nuda voce. È attiva nel collettivo Superazione che si occupa di arte contemporanea. Scrive costantemente: narrativa, teatro, testi per canzoni. Tuttora illustra storie per i più piccoli.

Fonte: Comune di Empoli - Ufficio stampa

Tutte le notizie di Empoli

<< Indietro
torna a inizio pagina