Autonomie regionali, Vescovi (Lega): "Rossi vede fantasmi dove non ci sono"

"Ancora una volta-afferma Manuel Vescovi, Senatore della Lega, già Capogruppo nel Consiglio regionale della Toscana-il Presidente Rossi non focalizza l'importanza di avere una maggiore autonomia regionale, come richiesto dalle avvedute Lombardia, Veneto ed Emilia, ma evoca addirittura catastrofiche 'secessioni dei ricchi'. In realtà invece d'impoverirsi, la Toscana farebbe un salto di qualità e non si tratta di dividere il Paese, ma di migliorarlo, partendo dalle stesse entità regionali. Maggiore autonomia non significa distaccarsi improvvisamente dallo Stato centrale, ma poter fornire servizi migliori ed efficienti ai propri cittadini. D'altronde per come è amministrata malamente quest'oggi la splendida Toscana, imitare le tre predette regioni nel processo appena avviato non potrebbe che essere foriero di benessere per i toscani sempre più disorientati da un disastroso Governo regionale che, a questo punto, sta solamente tirando a campare fino al 2020"

Senatore Manuel Vescovi - Lega



Tutte le notizie di Toscana

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina