'Itinerari alchemici’ alla scoperta della Firenze segreta e sconosciuta

Scoprire la faccia segreta e sconosciuta di Firenze attraverso ‘itinerari alchemici’. È la proposta dell’associazione Firenze Alchemica che organizza, con il patrocinio del Comune di Firenze, visite guidate e corsi di formazione per guide turistiche alla scoperta dei significati simbolici di opere d’arte, monumenti, giardini, pitture e sculture. Una valorizzazione di aspetti fino a oggi quasi del tutto sconosciuti, la cui riscoperta si basa sullo studio di testi e documenti d’archivio. L’iniziativa è stata presentata oggi in Palazzo Vecchio dall’assessore allo Sviluppo economico e turismo Cecilia Del Re.

“Siamo felici di supportare e dare il patrocinio a questa iniziativa – ha detto l’assessore Del Re - che promuove itinerari diversi e sempre più ricchi, formando anche nuove guide turistiche. Un’occasione per i nostri concittadini ma anche per chi arriva in città di scoprire una Firenze insolita, vista da un’angolazione particolare che rappresenta senza dubbio un arricchimento per tutta la città. E’ su questo fronte che vogliamo andare: scoprire Firenze sotto una prospettiva nuova e promuovere luoghi anche meno battuti dai flussi turistici e dagli stessi fiorentini”.

Gli ‘itinerari alchemici’ conducono il visitatore alla scoperta della faccia segreta e nascosta del Complesso di San Lorenzo, con sagrestie, Biblioteca laurenziana e Cappelle medicee, Museo degli Argenti (Palazzo Pitti), parco della villa Medicea di Pratolino, cattedrale e campanile di Giotto, Palazzo Vecchio, Giardino di Boboli e Grotta Grande, Basilica di San Miniato al Monte, Palazzo Medici Riccardi e Cappella dei Magi di Benozzo Bozzoli, Galleria degli Uffizi.

L’associazione no-profit ‘Firenze Alchemica’ nasce da un’idea di Pier Giuseppe Valmori, biologo, erborista, profondo conoscitore di alchimia e di tradizioni sapienziali che si è formato sui testi di Tommaso Palamidessi. Firenze Alchemica promuove la riscoperta del significato simbolico di opere d’arte, monumenti, giardini, pitture, sculture: una valorizzazione di aspetti fino a oggi quasi del tutto sconosciuti, la cui riscoperta si basa sullo studio di testi e documenti d’archivio. Firenze Alchemica organizza presso la propria scuola corsi per guide turistiche. Al seminario introduttivo, incentrato sulle ‘basi della tradizione ermetica’, fanno seguito master specifici dedicati alla decifrazione simbolica di luoghi, monumenti, musei, relativi agli ‘Itinerari alchemici’. L’associazione organizza anche corsi pratici sulla tradizione alchemica ‘Alchimia dei colori’ e ‘Arte del mandala’ e il corso di Pittura iconografica ‘Alchimia dell’Icona’. Per informazioni www.firenzealchemica.eu.

Fonte: Comune di Firenze - Ufficio Stampa



Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina