Azimut Benetti, Regione convoca tavolo a Livorno


La Regione Toscana ha convocato le organizzazioni sindacali e l’azienda Azimut Benetti per il giorno 20 febbraio a Livorno, presso il palazzo della Gherardesca, alla presenza del Consigliere del Presidente Gianfranco Simoncini, per discutere della situazione del gruppo Azimut Benetti.

Crediamo che questo confronto sia importante farlo a livello Regionale in modo da poter discutere di tutti i siti produttivi in Toscana e comprendere la strategia del gruppo nella sua globalità aziendale.
La nautica è nuovamente di fronte ad un passaggio importante, la globalizzazione è arrivata anche a questo settore, crediamo che dall’evoluzione e dalle prospettive del più importante cantiere Nautico al mondo, in una qualche maniera, si determinino gli scenari di indirizzo di questo importante settore in Toscana.

Continuiamo a pensare che Azimut Benetti dovrebbe assumere di nuovo una condizione di struttura più fondata sui reparti produttivi alle dirette dipendenze del cantiere e non solo reggersi in un rapporto fondato sulla produzione unica in mano agli appalti.

Bisogna tornare anche ad assunzioni dirette in reparti produttivi da parte dei cantieri, e a creare una autonomia funzionale vera delle ditte in appalto.

Abbiamo il dovere di provare a dare un indirizzo strategico alla ripresa produttiva della nautica, vi sono importanti compagini industriali pronte ad investire nella nostra regione.
La politica delle concessioni demaniali su cui operano i cantieri devono sottostare a specifici vincoli, occorrono scelte coraggiose, dobbiamo riuscire ad elevare le condizioni dei lavoratori. Nessuna modernizzazione è possibile se fatta contro i lavoratori.

Massimo Braccini, segretario generale Fiom Toscana



Tutte le notizie di Livorno

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina