Il Club Scherma Cambiano Empoli: "Basta false dicerie"

Riceviamo e pubblichiamo la lettera aperta del presidente del Club Scherma Cambiano Mario Rosati che smentisce "alcune illazioni delle società concorrenti":

È con vero rammarico che ancora una volta mi trovo costretto a lottare contro coloro che nell’anonimato tramano contro la nostra società, diffondendo false notizie o, ancor peggio, mettendo in cattiva luce le persone che operano al nostro interno. Tengo pertanto a precisare che il Club Scherma Cambiano è stato costituito nel 2015 a fronte dell’annunciata chiusura della precedente società schermistica: il Club Scherma Empoli, annunciata ufficialmente dall’allora Presidente, il M° Agostino Gerra, davanti al proprio staff tecnico, atleti e genitori nel maggio del 2015. Abbiamo quindi accolto nella nuova società i circa 20 ex atleti del Club Scherma Empoli.

Il Club Scherma Cambiano è stato creato dal niente in quanto ci fu negata tutta l’attrezzatura che disponevamo con la precedente società. Oggi conta oltre 40 iscritti, dispone a tempo pieno di una sede propria con ben 5 pedane regolamentari, attrezzate con i relativi apparecchi di segnalazione. Gode della fiducia di diversi sponsor che hanno apprezzato la serietà e l’impegno con cui sta operando la società fra cui la Banca di Cambiano Spa, nostro main sponsor.

Abbiamo da sempre tenuto conto e curato i rapporti con le Istituzioni con cui abbiamo e stiamo collaborando in diversi progetti. Abbiamo sempre rispettato la concorrenza leale poiché riteniamo che la scherma debba essere conosciuta da più persone possibili, offrendo e cercando collaborazioni con le società limitrofe. Operiamo nella massima trasparenza, adottando un sistema di gestione innovativo che è stato presentato e apprezzato dagli stessi vertici federali.

Questo è il Club Scherma Cambiano e non tolleriamo più false dicerie, malignità o qualsiasi altra falsità che ci descrive come una società senza futuro e in procinto di chiudere. Abbiamo già mosso i nostri passi con gli organi federali e, se vi sarà il motivo, procederemo anche per vie legali. Lo sport insegna la lealtà e impone un’etica comportamentale che evidentemente, certe persone, non conoscono affatto.

Club Scherma Cambiano Empoli



Tutte le notizie di Empoli

<< Indietro

torna a inizio pagina