Infrastrutture sulla costa, il convegno Pd. Bonafè: "Manca il governo"

pd costa toscana

“Il futuro della Toscana passa dalle infrastrutture, senza le quali non c'è sviluppo, crescita e lavoro. Noi, da forza riformista quale siamo, ne siamo ben consapevoli, come del resto lo è anche l'Europa che sta facendo la propria parte nel portare avanti un piano importante per l'economia costiera, come  anche la Regione Toscana. Unico e solo assente, il governo giallo-verde e la sua politica del no a tutto, quella politica della decrescita felice che non mira a creare occupazione, ma solo assistenzialismo. Ebbene, noi ci impegneremo affinché la Toscana possa continuare a crescere e a essere una regione snodo fondamentale da un punto di vista infrastrutturale e logistico, perché la forza del nostro Paese passa anche da qui”.

Lo ha detto la segretaria del Pd toscano ed eurodeputata Simona Bonafè, oggi al convegno del Pd regionale a Collesalvetti sulle infrastrutture della costa.

“Un appuntamento importante che ha confermato lo spirito riformista del Pd e la volontà di lavorare in rete per la realizzazione delle infrastrutture  necessarie a garantire lo sviluppo e la crescita della costa e della Toscana tutta. L' impegno fin qui profuso dovra’ se possibile accentuarsi per la realizzazione  di progetti strategici quali la Tirrenica ed altri che l'attuale governo sembra voler abbandonare. Noi lavoriamo per una Toscana in connessione al suo interno e con il resto del paese e chiamiamo forze politiche e sociali che hanno a cuore il futuro della Toscana ad essere al nostro fianco” ha detto l’assessore regionale Vincenzo Ceccarelli.

"Le infrastrutture sono strategiche per il futuro e lo sviluppo della nostra regione a partire dalla sua area costiera.
Sul completamento della Tirrenica e della Darsena Europa, sugli investimenti nel sistema aeroportuale toscano e nei collegamenti con porto e interporto, sulla 398 di Piombino e il sistema viario tra la costa e il centro della Toscana il governo non puo’piu’fare melina e servono assolutamente certezze sulle risorse e sui tempi.
E se il ministro Toninelli continua a nascondersi e a negarsi, stamani da Livorno insieme alla segretaria regionale Simona Bonafè e a tutto il Partito Democratico toscano e livornese abbiamo chiamato le forze politiche, economiche e sociali a una grande mobilitazione unitaria per un rapido completamento dei cantieri già progettati e finanziati, per lo sviluppo, per il lavoro e per il futuro della Toscana. Tutti coloro che hanno a cuore la nostra regione e il suo futuro devono dirlo con grande forza: basta coi veti, basta con chi sa dire solo no, basta con chi vorrebbe portare anche la nostra Regione in recessione come sta facendo con l'Italia" ha detto Antonio Mazzeo, presidente della commissione per la costa del consiglio regionale toscano.

Fonte: Ufficio stampa

Tutte le notizie di Pisa

<< Indietro
torna a inizio pagina