Susi Giglioli (Lega) è l'ufficiale candidata sindaco del centrodestra a Castelfiorentino

È Susi Giglioli la candidata sindaco di centrodestra a Castelfiorentino: quest'oggi la presentazione ufficiale che conferma quanto vociferato nei giorni scorsi fin dalla presentazione di Giglioli stessa come rappresentante della Lega. Presenti il segretario Lega Empolese Valdelsa Marco Cordone, il referente sicurezza Lega Castelfiorentino Stefano Paesano, esponenti politici del centrodestra da tutta la Valdelsa.

"Il solo pensare, 5 anni fa, di trovarmi oggi qui come candidato Sindaco in rappresentanza della Lega Toscana sarebbe sembrata pura fantascienza - spiega la candidata -. Sì perché io sono quella che ha subito un rapina a mano armata quando ancora si parlava dell’insicurezza come “percezione”, archiviandola come occasionale. È certo che sulla sicurezza si è avuto fino ad oggi un atteggiamento di assoluta tolleranza fino alla confusione totale manifestata da questa amministrazione che prima raccoglie le firme per la legalità e poi si esprime apertamente contro il decreto Sicurezza.

Tra i temi di attualità ecco quelli affrontati durante la conferenza: "Nel corso degli anni abbiamo perso un pezzo di servizi o un pezzo di paese, dopo l’ospedale, una strada in corso di costruzione da 50 anni come la 429, un panificio di cui abbiamo perso le tracce, questa volta rischiamo di chiudere la viabilità del ponte che divide il paese in due parti. A questo giro rischiamo pure di andare oltre le previsioni con la chiusura della piscina. Sulla 429 la discontinuità progettuale hanno permesso all’apertura di ogni lotto una inopportuna autocelebrazione. Abbiamo perso un’intera economia storica e opportunità per il futuro. Va ricordato il grave investimento pubblico della Montecatini che adesso è ridotto ad una discarica nel centro del paese. Nonostante ciò ci apprestiamo ad investire circa 400mila euro in un ascensore che in termini di manutenzione graverà sul nostro bilancio a vita, pertanto anche su questo intervento noi siamo apertamente contrari".

Poi le proposte: "Sarà necessario effettuare censimenti, sia per il pagamento della Tari sia per l’accertamento della effettiva residenza sul territorio. Stringere 'patti di cittadinanza' con l’Islam non sarà tra le nostre priorità, mentre invece lo sarà agevolare in tutte le forme possibile quello che rimane dell’economia locale prevedendo la riduzione della tassazione locale cominciando dalle percentuali dell’addizionale Irpef, compatibilmente con gli obiettivi di bilancio". "L’evidente fallimento del porta a porta - spiega ancora - ci induce a valutare il ripristino delle isole ecologiche".

Sul 'comune rosso' Susi Giglioli crede nel ricambio dopo gli esempi che hanno portato al cambio di passo del centrodestra in Toscana: "È evidente che l’alternanza politica garantisce quell’equilibrio secondo la quale nessuna forza politica possa divenire 'proprietaria' di un paese essendone invece il momentaneo incaricato di governo".

In conclusione, Susi Giglioli lancia i punti principali dell'eventuale governo a trazione leghista: sicurezza, trasparenza, identità, collettività, razionalizzazione delle risorse nell’ottica della funzionalità e sostenibilità.

NOTIZIA IN AGGIORNAMENTO



Tutte le notizie di Castelfiorentino

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina