Alta Velocità, Cellai (Fi): "Spieghino come si può sbloccare il cantiere"

"Secondo l'assessore Giorgetti, ed evidentemente per il sindaco Nardella che mesi fa organizzò una manifestazione del PD contro il governo sul cantiere, la colpa dello stop ai lavori nella stazione dell'Alta Velocità nell'area ex Macelli è tutta del ministro Toninelli e dell'analisi costi-benefici sulla Tav. Peccato che del progetto per la creazione dell'hub di interscambio ferro-bus-tram che doveva essere ultimato entro la fine del 2018 non ci sia traccia. Anche qui, secondo l'amministrazione PD, per colpa di Rfi. E peccato, anche, che alle nostre domande su costi sostenuti e avanzamento dei lavori non ci sia risposta alcuna". Questo il commento del capogruppo di Forza Italia Jacopo Cellai che ha interrogato oggi l'assessore Giorgetti durante il question time in Consiglio comunale.

"Troppo facile fare opposizione all'attuale governo così. Nardella e i suoi si prendano le proprie responsabilità, e ci spieghino se i soldi per fare i lavori ci sono oppure no, e in che condizioni si trovino le aziende e i lavoratori. Spieghino ai fiorentini chi e come può sbloccare il cantiere. Per le infrastrutture ferme non servono striscioni ma atti politici" conclude Cellai.

Fonte: Ufficio stampa Comune di Firenze



Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro

torna a inizio pagina