Due lauree al polo penitenziario di Pisa

detenuto_sbarre_carcere_libro

Nelle scorse settimane, hanno concluso il loro percorso accademico triennale due studenti detenuti presso la Casa Circondariale Don Bosco di Pisa e l’Istituto di reclusione Le Sughere di Livorno.

Francesco (nome di fantasia) ha conseguito la laurea in Scienze della comunicazione con la votazione finale di 110 su 110 e lode, discutendo brillantemente, nel carcere di Livorno, una tesi sulle implicazioni etiche delle nuove tecnologie comunicative.

Giuseppe (anche in questo caso un nome di fantasia) ha conseguito la laurea triennale in Scienze politiche con la votazione finale di 100 su 110 discutendo un lavoro di tesi, in ambito storico, sul clima politico a Pisa negli anni '60.

Il professor Andrea Borghini, delegato del rettore per il Polo universitario penitenziario “Renzo Corticelli” di Pisa,  esprime soddisfazione per questi risultati e sottolinea come essi costituiscano il frutto di una collaborazione tra l’Università di Pisa e il mondo penitenziario che negli ultimi anni si è allargata e comprende ora, oltre l’istituto di Pisa, anche quelli di Livorno, Volterra, Massa e Porto Azzurro: "Queste lauree rappresentano un importante traguardo, segno che il progetto Polo universitario penitenziario muove verso una sempre maggiore diffusione. Mi auguro che altri studenti detenuti possano concludere in modo altrettanto proficuo il proprio percorso accademico”.

 

Fonte: Università di Pisa - Ufficio stampa

Tutte le notizie di Pisa

<< Indietro
torna a inizio pagina