Uniti per Calcinaia, approvato il bilancio preventivo

Foto Alderigi

Il Consiglio Comunale di Calcinaia ha approvato l’ultimo bilancio preventivo a firma Ciampi, proseguendo nel solco della positività e della virtuosità. Si tratta di un bilancio ambizioso che mira a completare il rilancio del territorio di Calcinaia, con lo sguardo rivolto al futuro, senza mai abbandonare le esigenze del presente. Per poter dare un volto moderno e più efficiente a questo Comune, durante gli anni delle amministrazioni Ciampi sono stati necessari ingenti investimenti. Tuttavia, le opere finora realizzate non hanno fermato la visione ambiziosa dell’attuale Giunta che ha proseguito nel percorso di reperimento di finanziamenti europei, statali e regionali e di valorizzazione del patrimonio immobiliare comunale. Nell’ultimo Consiglio Comunale, con il voto favorevole del Partito Democratico e del gruppo consiliare Insieme per il Bene Comune, sono stati approvati e finanziati investimenti per oltre 15 milioni di euro. Una cifra enorme, basti pensare che Calcinaia, Comune di neppure 13.000 abitanti, riesce ad investire quasi il doppio di Cascina su cui insistono circa 45.000 persone.

Per dare ancor più forza e continuità al progetto di rinnovamento in atto nel comune di Calcinaia, le prossime elezioni amministrative vedranno il PD e il gruppo Insieme per il Bene Comune, oltre ad altre forze di sinistra e centro sinistra, presentarsi insieme sotto il simbolo della lista “Uniti per Calcinaia”, con candidato sindaco l’attuale assessore Cristiano Alderigi.

Grazie al bilancio 2019, sarà possibile realizzare: una nuova scuola primaria nel capoluogo, l’efficientamento energetico delle scuole medie di Fornacette, un nuovo palazzetto dello sport e campi da tennis a Fornacette, la manutenzione completa del ponte di Calcinaia, la pista ciclabile che collegherà il territorio comunale con le stazioni di Pontedera e Cascina. Saranno inoltre realizzati importanti investimenti sulla sicurezza e videosorveglianza del territorio, sul completamento della fognatura di Oltrarno, sui cimiteri e sul rifacimento di strade e piazze.

Le note positive del bilancio 2019 non si esauriscono con gli imponenti investimenti appena illustrati ma si amplificano con la consueta attenzione per l’equità sociale, evidenziata in particolare con la Tariffa Puntuale sui Rifiuti (TARIP). Il bilancio appena approvato prevede in effetti un’ ulteriore riduzione della tariffa rispetto all’anno precedente e sono state ampliate le agevolazioni per le fasce più deboli della popolazione (ultra65enni e nuclei familiari con ISEE inferiore a 12.000 euro). Grazie all’introduzione della TARIP, i cittadini di Calcinaia e Fornacette risparmiano sensibilmente rispetto ai cittadini di comuni limitrofi (se si considera, per esempio, un nucleo familiare di 2 persone, quest’ultimo paga in media 130 euro contro i 253 euro che pagherebbe a Cascina). La TARIP ha contribuito a rendere Calcinaia uno dei comuni più “verdi” della Toscana con una Raccolta Differenziata netta dell’83,30% nel 2018.

Lo stesso principio è stato perseguito per tutte le altre imposte che sono rimaste invariate rispetto all’anno precedente. Grazie ad una oculata amministrazione, è stato comunque possibile aumentare le risorse per le politiche sociali ed educative, per l’ordine pubblico e per la sicurezza.

Un bilancio che è risultato virtuoso non soltanto per l’attuale maggioranza, ma che ha incontrato il sostegno anche delle maggiori forze sociali che ne hanno riconosciuto il valore tanto da siglare un protocollo di accordo con l’amministrazione di Calcinaia pochi giorni prima dell’approvazione del bilancio. In conclusione, le forze di sinistra e centrosinistra hanno sancito e formalizzato la loro unità in sede di consiglio comunale, approvando insieme un bilancio che pone le basi per un progetto ambizioso: fare di Calcinaia un comune moderno, sempre più equo e vivibile per tutti i suoi cittadini.

Fonte: Uniti Per Calcinaia - Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Calcinaia

<< Indietro
torna a inizio pagina