Pomeriggio nell’Empolese-Valdelsa per Maurizio Martina

Pomeriggio nell’Empolese-Valdelsa per Maurizio Martina, candidato alla segreteria nazionale del Partito Democratico nelle primarie in programma domenica 3 marzo dalle 8,00 alle 20,00.

Dopo una visita allo stabilimento Irplast, un’azienda del territorio empolese leader nel settore packaging a livello europeo, con rapporti commerciali con importanti nomi a livello nazionale e internazionale, Martina si è spostato alla sede della Federazione del Pd Empolese-Valdelsa in via Fabiani, a Empoli, per la presentazione della lista di candidati all’Assemblea Nazionale collegati alla sua lista #fiancoafianco.

Ecco i profili dei quattro candidati:

Monica Salvadori, geologa, iscritta al PD dal 2010, Segretaria del circolo Praticelli ( Castelfiorentino) nel periodo 2014-2016, Segretaria dell’Unione Comunale di Castelfiorentino dal 2016, Vice-segretaria del PD Empolese Valdelsa dal 2017

Membro della direzione regionale del PD dal 2018.

Rosetta Cavallaro, 40 anni, mamma e piccola artigiana. Iscritta al Pd dal 2015, sempre presente sul territorio con tante iniziative, attivista contro il Ddl Pillon, combattendo con varie iniziative la violenza sulle donne e la violenza di genere.

Edoardo Antonini, 28 anni, laureato in Scienze Storiche, giornalista, nel 2016 ha pubblicato “Piovve sul bagnato”, libro dedicato alla memoria dell’alluvione del 1966 nell’Empolese-Valdelsa. Dal 2014 lavora come addetto stampa del Comune di Capraia e Limite ( Fi). Iscritto al Pd dal 2013, ha fatto parte della segreteria ed è membro dell’Assemblea dell’Unione Comunale di Capraia e Limite.

Claudio Toni, pensionato, già dirigente dell’associazione artigiani CNA, già sindaco di Fucecchio dal 2004 al 2014, iscritto al Pd dalla sua fondazione.

Martina ha ringraziato i candidati e tutti coloro che si stanno impegnando per favorire la partecipazione al voto di domenica prossima ed ha rilasciato alcune dichiarazioni:

“Domenica è importante andare a votare per dare ossigeno a un progetto alternativo alla destra e a un governo che, con la sua politica economica, scarica il peso delle proprie scelte sulle future generazioni, oltre a alimentare fratture sociali e economiche pericolose con un mix di populismo e xenofobia. Chiedo a tutti di fare un passo avanti e di non fermarsi a discussioni autoreferenziali, puntando piuttosto a rafforzare un campo democratico con la schiena dritta e lo sguardo rivolto al futuro. Oggi vi è bisogno di un PD rinnovato che rilanci il cuore della sua ragione d’essere e penso che la nostra mozione, oggettivamente, sia la più unitaria in campo, senza l’ossessione di dire che abbiamo sbagliato o, al contrario, fatto bene tutto e superando la dicotomia tra renziani e antirenziani. Ringrazio tutti per gli sforzi messi in campo in questo Congresso e, in particolare, questo territorio che è sicuramente uno dei cuori più pulsanti in Italia del nostro partito”.



Tutte le notizie di Empoli

<< Indietro

torna a inizio pagina