No alla dispersione scolastica, tre eventi con Lorenzo Baglioni

Baglioni

Tre appuntamenti dedicati alla dispersione scolastica con protagonisti Lorenzo Baglioni, cantante da sempre vicino al mondo scuola, e i giovani dei dieci Istituti superiori toscani che durante l'anno hanno partecipato al percorso Giovanisì #LabScuola e che in questa occasione racconteranno la loro esperienza ad altri studenti. Primo appuntamento la mattina del 15 marzo al Teatro "I 4 Mori" di Livorno. I successivi due appuntamenti saranno a Lucca il 29 marzo presso Auditorium San Romano e a Firenze il 9 maggio presso Teatro della Compagnia. L'orario delle iniziative è sempre dalle 10.30 alle 12.30.

"La sperimentazione ha coinvolto gli studenti di prima e di seconda di dieci Istituti professionali individuati in collaborazione con l'Ufficio scolastico regionale, attraverso una riflessione sul significato di autonomia a partire dalle opportunità che il Fondo Sociale Europeo e il progetto Giovanisì di Regione Toscana mettono a disposizione", ha detto l'assessore regionale all'istruzione Cristina Grieco presentando gli appuntamenti a cui parteciperà direttamente.

"Il percorso - ha continuato Grieco - prevedeva due incontri per classe durante i quali i ragazzi hanno approfondito il tema dell'autonomia attraverso la metodologia del play ground e della partecipazione attiva. Gli incontri hanno portato alla realizzazione di un prodotto finale per scuola che ha permesso di liberare la loro espressività sul tema della dispersione scolastica e che presenteremo nei tre appuntamenti di Livorno, Lucca e Firenze".

Lorenzo Baglioni, testimonial di Giovanisì #LabScuola, sarà protagonista all'evento con una rivisitazione del suo spettacolo "Bella, Prof!" durante il quale coinvolgerà nella riflessione i ragazzi che hanno partecipato ai laboratori.

In apertura e chiusura dell'evento labronico, in occasione occasione della ricorrenza del 17 marzo, si esibiranno gli studenti del Liceo Coreutico Niccolini–Palli con coro e danza dedicata alla commemorazione della Festa dell'Unità di Italia.

Fonte: Regione Toscana - ufficio stampa

Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro
torna a inizio pagina