Sciopero per il clima, manifestazioni separate a Empoli: è una questione 'politica'

fridays_for_future_ambiente_empoli_2019_02_08_

Saranno due le manifestazioni a Empoli per la giornata in difesa del clima indetta domani a livello globale. Sul territorio, infatti, sono sorti due distinti gruppi che rivendicano di essere direttamente collegati al movimento.

Questi si identificano con una diversa pagina facebook, 'Fridays For Future - Empoli', che ha convocato un presidio alle 16 di fronte al Comune, l'altro, 'Fridays For Future Empolese Valdelsa - Italy', il quale invece si riunirà alle 17.30 in piazza della Vittoria.

Da quanto si apprende la scelta di fare due manifestazioni non sarebbe solo una scelta organizzativa, ma sarebbe la conseguenza di alcuni malumori nati tra i due gruppi.

Fridays For Future Empolese Valdelsa, infatti, ha accusato gli altri di "coinvolgere alcuni assessori comunali", scelta che non rispetterebbe le indicazioni del movimento a livello globale che "ha dato disposizioni molto chiare in proposito: nessuna interferenza politica".

Il Comune di Empoli ha smentito un proprio coinvolgimento ufficiale nell'una e nell'altra manifestazione ambientalista, anche se tra gli organizzatori della manifestazione di fronte al Comune ci sarebbe appunto l'assessore Fabio Barsottini (a quanto pare a titolo personale), insieme ad un gruppo di studenti. Sulla pagina ufficiale del movimento, però, la manifestazione segnalata a Empoli è proprio quella delle ore 16 davanti al Comune. Su un'altra mappa google, però, definita la "mappa degli eventi Fridays for Future (https://www.google.com/maps/d/viewer…) appare appunto la manifestazione di Piazza della Vittoria. Insomma a Empoli si sciopera per il clima, due volte!

La nota di Fridays For Future Empolese Valdelsa - Italy

Un gruppo di ragazzi e studenti di Empoli parteciperà alla mobilitazione globale dei giovani per la difesa del clima “Fridays for Future” con un sit-in davanti al Comune, il prossimo venerdì 15 marzo, in compagnia di alcuni assessori comunali. Siamo un gruppo di cittadini impegnati, per professione e scelte di vita, nella difesa dell'ambiente (soci di gruppi di acquisto solidale, coltivatori bio, divulgatori ambientali, ecc.) e da circa un mese e mezzo stiamo cercando di promuovere sul nostro territorio la mobilitazione internazionale per il clima, distribuendo volantini, partecipando alle riunioni organizzative a Firenze, manifestando in piazza. Contrariamente a quanto scritto nell’articolo dunque, non c'era un vuoto da colmare, come si può agevolmente verificare sulla mappa degli eventi Fridays for Future: https://www.google.com/maps/d/viewer…, ma siamo ovviamente felici che alcuni studenti di Empoli aderiscano all'iniziativa. Quello che però non condividiamo è la scelta di coinvolgere alcuni assessori comunali, perché le indicazioni del movimento sono state molto chiare in proposito: nessuna interferenza politica. Di chi è peraltro la responsabilità per non aver dato quasi alcun seguito al Piano di Azione Comunale approvato nel 2016 per abbattere i livelli delle polveri sottili nei comuni che rientrano nell'area di rilevamento della centralina di Santa Croce sull’Arno? A quando le giornate ecologiche lì previste? Dove la sbandierata maggiore attenzione alle zone dedicate ai pedoni e a quelle a traffico limitato? E che dire di un Biciplan rimasto interamente sulla carta? O ancora dei tanti alberi abbattuti, fondamentali per contrastare l'inquinamento atmosferico urbano, e mai ripiantati ? O dei nuovi esercizi commerciali che sorgeranno al di fuori del centro abitato, raggiungibili solo in auto? O dell'ultima variante urbanistica che autorizza nuove colate di cemento in aree sensibili alle esondazioni, aumentando di conseguenza la vulnerabilità alle alluvioni di tutta la città, in un territorio fragile come il nostro, che si contraddistingue oltretutto per un tasso elevatissimo di consumo di suolo? O della petizione per eliminare dalle nostre campagne il terribile diserbante Glifosato, a cui l’Amministrazione locale non ha mai risposto? E’ chiaro o no che tutte queste questioni sono strettamente collegate alla crisi climatica? Insomma, avremmo davvero preferito non assistere alla strumentalizzazione politica di Fridays For Future!

Tutte le notizie di Empoli

<< Indietro
torna a inizio pagina