Scomparsa Grandoli. "Con il 'Pupo' se ne va un pezzo di storia di Volterra"

aulo_grandoli_il_pupo

Aulo Grandoli 'Il Pupo' se ne è andato. Il cordoglio del sindaco Buselli

"Con te se ne va un pezzo di Volterra, ma vogliamo aver la forza di non dimenticare mai il tuo spirito, l'amore per il tuo lavoro, il tuo sarcasmo e la tua fine ironia, tutta volterrana». Così il sindaco Marco Buselli alla notizia della scomparsa di Aulo Grandoli, conosciuto come il Pupo, storica figura dell'alabastro. «Con lui se ne va un pezzo di storia – prosegue il primo cittadino -. Un uomo che ha dedicato la sua vita alla pietra degli dei, per lui fu fatto un murales nei Borghi che lo raffigura». Al ricordo di Grandoli si unisce anche l’assessore Gianni Baruffa: «Come presidente del San Luca degli Alabastri stamani mi sono sentito con i ragazzi del Collettivo Distillerie, co-organizzatore del San Luca.- spiega l’assessore -, abbiamo deciso che il prossimo San Luca degli Alabastrai lo dedicheremo al Pupo. Nelle prossime settimane lavoreremo all'evento".

PD: Volterra più povera senza il Pupo

"Stamani Volterra si è svegliata più povera e più triste e quella pioggia sottile ci ha fatto sentire ancora più soli alla notizia della perdita di Aulo Grandoli, il “Pupo”.
Non servono tante parole; il “Pupo” non amava fronzoli e cerimonie. Vogliamo pensare di poterlo ritrovare, al ritorno da uno dei sui viaggi, sul murales dei suoi amati “Borghi” e nelle forme della sua pietra.

Il cordoglio dell'Anpi di Volterra

Aulo Grandoli, il Pupo, ci ha lasciato.
Molto conosciuto come scultore di grandissimo talento, amante del suo lavoro e delle sorti dell’artigianato artistico Volterrano, non si è mai sottratto dalla collaborazione e dall’offrire idee per salvaguardare la qualità di un mestiere che sta scomparendo e ha lavorato nella sua bottega finché le forze lo hanno sostenuto.
Proveniente da famiglia di valorosi antifascisti, nel suo quartiere di origine, i “Borghi”, importante presidio democratico della nostra città, ha sempre partecipato con generosità alla vita associativa da appassionato di caccia e pesca e da comunista senza tessera.
Lascia un profondo vuoto nella comunità volterrana.
I compagni dell’ANPI lo salutano.

Tutte le notizie di Volterra

<< Indietro
torna a inizio pagina