Empoli Ecologista, lista 'verde' contro consumo di suolo, smog e pesticidi

(foto gonews.it)
(foto gonews.it)

"Empoli può avere un altro modo di vivere", seguendo l'ecologia: nasce la lista civica a sostegno della candidata sindaco Beatrice Cioni, che fa del rispetto dell'ambiente la propria ragion d'essere. Empoli Ecologista, questo il nome che figura sotto al logo di una mano che come un ipotetico albero ha tra le sue fronde tante altre mani, a simboleggiare il necessario sostegno della popolazione alla causa per vivere in un mondo migliore.

"Fin dal primo momento abbiamo avuto come obiettivo principale quello di distinguerci dagli altri candidati per una visione che non si basi su spot ma pensi a immaginare il futuro che vogliamo. Perché questa città abbia un futuro anche per Caterina", afferma Cioni guardando alla piccola che siede al banco dei relatori come una novella Greta Thunberg.

Sono stati presentati alcuni dei candidati al Consiglio comunale, mentre la lista completa sarà resa nota in concomitanza con l'iscrizione nelle liste elettorali: l'urbanista Sara Giacomozzi, l'infermiere Alessio Arrighi (di cui gonews.it aveva parlato nel blog I'Giro d'Empoli a cura di Marco Mainardi prima della notizia della candidatura), Armando De Matteis del Csa Intifada, l'agricoltore Beppe Pluchino, Beatrice Sona al lavoro nella Città Metropolitana.

Qual è la visione di Empoli Ecologista

Una città che persegua il benessere vero presidiando le risorse come acqua, suolo, energia, spazi e servizi pubblici. Un comune che instauri un nuovo rapporto con la campagna dato che "la sensibilità ambientale è pari a zero", come afferma Giacomozzi. Un comune che applichi il modello di economia circolare e dove ognuno, nel suo piccolo, lavori per migliorare lo stato delle cose come Arrighi fa da tempo adoperando una bici elettrica per gli spostamenti, gavetta, borraccia e asciugamani per ridurre l'impatto ambientale, ecc. Un Comune, nel senso di municipio, che non può continuare ad essere mantenuto a gasolio come il palazzo di via Del Papa, a pochissimi passi dal comitato in cui si è tenuta la conferenza. Un comune dove il cambiamento climatico è materia di studio nelle scuole e non un luogo dove non sono ancora vietati pesticidi e glifosato, che nelle intenzioni di Pluchino dovrà essere bandito nei primi 100 giorni di governo.

Il capitolo mobilità merita una grande parentesi a parte, visto il traffico che affligge la città: nella visione di Sona, il "disastro" dei mezzi pubblici deve essere perfezionato incrementando le corse dei bus, coordinando gli orari degli stessi e sostituendo i mezzi inquinanti. Il biciplan risalente al 2016 va attuato e la rete va integrata partendo dalle frazioni, senza avere piste ciclabili che terminano nel nulla. Le zone 30, come i km/h di velocità massima, vanno applicati così come i disincentivi per i mezzi inquinanti.

La lista informa che sarà presente nel comitato di via del Papa tutti i giovedì dalle 18 alle 20 per ascoltare simpatizzanti e curiosi, oltre a costruire il programma elettorale.

Elia Billero

Tutte le notizie di Empoli

<< Indietro
torna a inizio pagina