Niccolò Ciatti, respinta la richiesta di scarcerazione di uno degli aggressori

Niccolò Ciatti

È stato rigettata la richiesta di scarcerazione presentata dal ceceno Rassoul Bissultanov, in carcere con l'accusa di aver ucciso, in un pestaggio in discoteca a Lloret de Mar il 12 agosto 2017, il 22enne fiorentino Niccolò Ciatti.  Il giudice istruttore di Girona, infatti, ha ravvisato il pericolo di fuga. E' quanto si apprende da fonti vicino alla famiglia.

Lo stesso giudice ha concesso alla procura una proroga delle indagini per sei mesi quindi il processo slitta a dopo l'estate diversamente da precedenti previsioni.

Nell'istanza di revoca, la difesa del ceceno ha argomentato che Rassoul Bissultanov non volle uccidere Niccolò Ciatti.  Nessuna istanza, invece, e quindi rimane invariata anche la misura, per gli altri due ceceni indagati con Bissultanov, i quali non devono lasciare l'area Schengen.



Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro

torna a inizio pagina