Cittadini attivi e resistenti già a scuola: l'ex partigiano Fontanelli in visita al 'Ferraris-Brunelleschi'

“La lotta alla mafia deve essere innanzitutto un movimento culturale che abitui tutti a sentire la bellezza del fresco profumo della libertà che si oppone al puzzo del compromesso morale, dell’indifferenza, della contiguità e quindi della complicità”.
P. Borsellino

Sabato 23 Marzo 2019 le classi 1D, 1E, 1G, 2C, 2D, 2E, 5Ainf, 5Binf dell’I.I.S. “G. Ferraris - F. Brunelleschi” di Empoli, seguite dalle docenti Silvia Desideri, Lisa Fratini e Teresa Zuffanelli, hanno partecipato all’incontro per il Progetto Regione Toscana Legge 11/99 “I Care. Cittadini Attivi e Resistenti” che l’Istituto svolge in collaborazione con l’Arci Empolese Valdelsa, nella figura di Valeria Carboncini e dei volontari del servizio civile. Presente l’associazione Anpi con il partigiano Rolando Fontanelli.

Momenti di scambio interessanti, emozionanti che tengono vivo il ricordo di coloro che hanno lottato per un sogno di democrazia e di giustizia sociale per tutte le vittime dei poteri dittatoriali e delle mafie. Il “nostro” impegno è realizzare le loro speranze, non solo ricordarli con lapidi, targhe e discorsi d’occasione. Gli obiettivi del progetto sono l’educazione alla legalità, all’antimafia, all’impegno sociale, alla cittadinanza attiva, alla partecipazione democratica.

“Gli uomini passano, le idee restano. Restano le loro tensioni morali e continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini” G. Falcone

Fonte: Iis 'G. Ferraris - F. Brunelleschi' di Empoli



Tutte le notizie di Empoli

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina