Comuni toscani in guerra 'tutti contro tutti': Tuscany War Bot 2020 appassiona il web

tuscany_war_bot_2020_facebook_2019_04_02_

"25 Gennaio 2020: San Miniato ha conquistato il territorio di Montopoli in Val d'Arno. Montopoli in Val d'Arno è stato completamente sconfitto. 251 comuni rimanenti". I montopolesi stiano tranquilli e i sanminiatesi non si facciano prendere dall'emozione: non siamo in un romanzo di Philip K. Dick e non c'è nessuna guerra in corso in Toscana, si tratta solamente di una pagina (o meglio, di un gioco) che sta andando di moda su Facebook.

La pagina in questione si chiama Tuscany War Bot 2020 e, i più avvezzi lo avranno capito, è una sorta di Risiko ma sui social network. Un 'tutti contro tutti' virtuali che dovrebbe portare in teoria a un unico vincitore, secondo gli algoritmi del computer. In pratica i comuni si scontrano, in modo casuale, finché non ne esce uno che conquista tutti i territori della Toscana. Capita così che San Miniato si prenda Montopoli, oppure San Gimignano conquisti Gambassi Terme, mentre addirittura Sovicille fa sua Siena.

Le battaglie rimangono tra comuni limitrofi, alle volte hanno poco valore campanilistico. Si attendono sviluppi per possibily derby Pisa-Livorno o anche, più in piccolo, per Empoli-San Miniato o per Fucecchio-Santa Croce sull'Arno, per non parlare di Pontedera-Ponsacco.

Come funziona questo War Bot? Non è difficile, anche se un po' macchinoso: "un bot automatico sceglie una provincia casuale e ne conquista un'altra per conto del suo controllore, scegliendo quella con il centroide più vicino (il centroide è il punto medio del suo perimetro)" si legge nella descrizione. Le probabilità di essere scelti come attaccanti sono pari al numero di territori controllati. Caratteristica di questo 'gioco' è la grafica veramente minimale, che riporta alla mente vecchi giochi di strategia per il pc.

L'idea non è nata in Toscana (il creatore è bergamasco) ma sta spopolando in tutta Italia e nel mondo. World War Bot è stata la prima pagina a fare qualcosa del genere utilizzando tutti gli stati mondiali (col Paraguay divenuto superpotenza in grado di invadere anche Europa e Africa), ma poi sono cresciute pagine simili anche sull'Italia (lì Pisa ha conquistato Livorno, almeno fino a nuovi capovolgimenti di fronte), sui quartieri di Roma e molto altro ancora. Degni di nota sono anche i meme nei commenti che nascono in riferimento a Tuscany War Bot 2020, ormai ultima frontiera del campanilismo.

Gianmarco Lotti ed Elia Billero

Tutte le notizie di Toscana

<< Indietro
torna a inizio pagina