Giovani e aggressivi, due denunce tra Dicomano e Sant'Agata

carabinieri_auto_generica_2

Nella giornata di ieri, un uomo di ventiquattro anni, A.S., originario del Marocco, già noto alle forze di polizia, è stato denunciato dai Carabinieri di Dicomano. I militari sono intervenuti alla Stazione ferroviaria di quel centro, dove si trovava fermo il treno diretto per Firenze, a seguito del comportamento del giovane. Quest’ultimo, infatti, partito da Bergamo senza titolo di viaggio, ha rifiutato di regolarizzare la sua posizione al personale di “Trenitalia”, arrivando a strattonare il capotreno. È stato necessario l’intervento dei militari dell’Arma per riportare la calma e consentire la ripartenza del mezzo. Il viaggiatore, denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Firenze, deve rispondere del reato di interruzione di un pubblico servizio e di resistenza a un pubblico ufficiale.

A Sant’Agata, inoltre, frazione di Scarperia e San Piero, personale dell’Arma libero dal servizio è intervenuto per interrompere la condotta aggressiva di un trentenne, già noto alle forze dell’ordine e originario del Senegal, verso un residente. Nella circostanza, il giovane, in forte stato di agitazione, ha assunto un atteggiamento violento nei confronti del militare, spintonato dallo stesso mentre cercava di riportarlo alla calma. Grazie al suo operato, la situazione è tornata alla normalità senza alcuna ulteriore conseguenza. Inevitabile pero' la denuncia a piede libero per il reato di violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

Tutte le notizie di Dicomano

<< Indietro
torna a inizio pagina