Licenziamento al Cermec, la replica di Uiltrasporti e Fiadel Cisal

uiltrasporti_uil_trasporti

“Ma quale trattativa, quale riunione convocata fra sindacati e azienda. Piuttosto è stata una riunione carbonara, una chiacchierata informale, della quale peraltro non tutti erano stati informati”. E’ la secca replica dei segretari di Uiltrasporti, Rolando Bellè, e Fiadel Cisal, Orazio Chinca, sulla vicenda del licenziamento di Fabrizio Nista, 55 anni, responsabile del laboratorio chimico di Cermec.

“Innanzitutto, chiariamo da subito che non ci sono 4 sigle sindacali al Cermec ma soltanto 3 elette nelle Rsu. La Cisl non ha nessun delegato in merito. E’ evidente che chi rappresenta la Fit Cisl o non ha ancora digerito di essere rimasto fuori dalle Rsu di Cermec oppure ha manie di protagonismo – proseguono Bellè e Chinca – e sente la necessità di apparire costantemente sui giornali. Sostiene di aver convocato delle assemblee con l’azienda che tali non sono, distorce le cose e i fatti e a noi non ci sta bene”.

In particolare il segretario della Fiadel Cisal sostiene di non essere stato assolutamente informato da nessuno su quello che avrebbe dovuto essere l’incontro con la dirigenza di Cermec: “Noi, come Fiadel, non sapevamo nulla. Non siamo stati informati su alcun incontro e siamo venuti a sapere di questa ‘chiacchierata’ attraverso altri canali”. Poi sia il segretario della Uiltrasporti sia quello della Fiadel Cisal tornano sulla vicenda e chiariscono ulteriori aspetti: “Abbiamo parlato con il lavoratore licenziato già giovedì e anche ieri, per spiegare la questione della presunta riunione e lui ha capito che cosa stesse succedendo. Una vicenda tutta da chiarire: c’è un’indagine in corso e bisogna vedere come si evolve la situazione prima di decidere come muoverci. Non si specula sul licenziamento di una persona per accreditarsi voti o tessere, non si cavalca una vicenda così delicata a discapito del lavoratore licenziato. Non ci ricordiamo – concludono – comportamenti così ‘veementi’ e prese di posizione così nette dalla Fit Cisl quando invece sono stati licenziati così tanti lavoratori alla Ctt”.

Fonte: Ufficio stampa Uil Area Nord Toscana

Tutte le notizie di Massa

<< Indietro
torna a inizio pagina