La 31° Da Piazza a Piazza Marathon va a Elia Favilli e Mara Fumagalli

PodioDonneMarathon

Elia Favilli e Mara Fumagalli sono i vincitori della 31° da Piazza a Piazza di mountain bike, inserita nel circuito nazionale Trek Zerowind e quello di Coppa Toscana di Mountain bike Uisp. Partenza e arrivo da Piazza Mercatale per ben 700 bikers che hanno faticato su due percorsi molto tecnici.

La Marathon di 61 km e 1850 metri di dislivello, e la Granfondo di poco più di 45 km e 1.400 mt di dislivello, preparati dagli organizzatori dell’Avis Verag Prato Est. Entrambi i tracciati si sono confermati selettivi e spettacolari, con tutte strade bianche e con passaggi tecnici, discese ripide, fino al guado finale del fiume Bisenzio per concludere in Piazza Mercatale dopo il passaggio al Bastione delle Forche. Il via è stato dato dal sindaco Matteo Biffoni e con lui il vicesindaco e assessore allo sport Simone Faggi, presente anche alle premiazioni finali. Madrina dell’evento è stata l’ex iridata e due volte campionessa olimpica di mountain bike Paola Pezzo.

La prova sul percorso “Marathon” (lungo) è stata vinta col tempo di 2 ore 35’18” alla media di 23,95 kmh Elia Favilli della Soudal Leecougan alla sua prima vittoria prevalendo in un serrato sprint a tre nel breve rettilineo finale in piazza Mercatale su Francesco Casagrande, il fiorentino della Cicli Taddei ex professionista su strada due volte vincitore della manifestazione e secondo anche lo scorso anno, e su Nicolas Samparisi della KTM Alchemist Selle SMP Dama. Al quarto e quinto posto altri due alfieri della Soudal Leecougan, Cristian Cominelli (2:36’53”) e Daniele Mensi (2:36’54”). "Vincere fa sempre piacere e poi avevo di fronte un grande campione che conosce molto bene la mountain bike - dice Favilli - sono contento e mi sono divertito molto perchè il percorso era duro ma divertente".

Tra le donne nella Marathon affermazione solitaria per la campionessa italiana in carica Mara Fumagalli della Focus XC Italy Team che ha tra gli obiettivi stagionali, come ha dichiarato a fine gara, quello di provare a salire sul podio mondiale e che ha preso subito il largo per poi gestire e controllare la gara; ha chiuso in 3’01”13 a 20,53 kmh di media e ha rifilato circa 15’ a Silvia Scipioni della Cicli Taddei (3:16’53”). Terza Elisa Gastaldi del Team Passion Faentina (3:18’23”). "Siamo molto soddisfatti perchè i percorsi sono piaciuti molto - spiega Marco Barni, presidente Avis Verag Ptrato Est - e il finale della manifestazione con tre atleti testa a testa è stato davvero spettacolare" Nel percorso più corto (Gran Fondo) è salito sul gradino più alto del podio, come lo scorso anno, Andrea D’Oria della Ciclissimo Bike Team, partito per fare il percorso lungo e che poi ha deviato, con successo, sul corto. Ha chiuso in 2:15’08” alla media di 21,76 kmh. Ha preceduto Alessandro Sereni (2:19’33”, della Cicli Taddei e Fabio Tonveronachi del GS Poppi BP Motion (2:22’46”). Tra le donne nel corto ha vinto Monica Petruccioli del GS Poppi BP Motion in 2:41’29” (18,21 di media) davanti ad Alice Lunardini (2:52’11” ) e a Valeria Amadori 2:53’59”) entrambe della Cicli Taddei.

Fonte: Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Ciclismo

<< Indietro
torna a inizio pagina