Il montemurlese Jacopo Luchini conquista la Coppa del Mondo nel parasnowboard

jacopo_luchini_coppa_mondo

Montemurlo è nuovamente sul podio. L'atleta paralimpico Jacopo Luchini lo scorso 8 aprile a Klövsjö in Svezia ha conquistato la Coppa del Mondo di specialità nello snowboard cross. Un finale di stagione semplicemente trionfale per Luchini, 28 anni, che si è aggiudicato l'ambita “Sfera di Cristallo” nell’ultima gara.

È la prima volta assoluta che un italiano vince la Coppa del Mondo nel parasnowboard, come spiega lo stesso Luchini, che vive da sempre nella frazione Mulino a Montemurlo:« Nonostante sia molto più ambita una medaglia al mondiale, vincere la Coppa del Mondo e tenere in mano la sfera di cristallo è un emozione grandissima. Sono il primo rider italiano che riesce ad ottenere questo risultato e questo rappresenta per me un ulteriore motivo di orgoglio. Si tratta di un primato assoluto e riportare a casa risultati come questo è come aver vinto il Campionato di calcio ed l'obbiettivo che perseguo durante tutto l'anno di gare in giro per il mondo». Insieme ai risultati ora Jacopo Luchini, spera anche che arrivi il sostegno di qualche sponsor importante:« Il nostro è uno sport “povero”e dobbiamo affrontare molte spese da soli come l'acquisto delle attrezzature, senza contare che dobbiamo fare i salti mortali per conciliare gli impegni lavorativi con gli allenamenti, perché per gli atleti paralimpici non esiste il sostegno di squadre legate alle forze dell'ordine (come Carabinieri, Esercito ecc..) che ti consentono di dedicarti completamente allo sport»

Per Luchini questa è stata stagione sportiva straordinaria ed è stato grazie alla continuità dei risultati se è potuto salire sul grandino più alto del podio della Coppa del Mondo. Primo nella classifica generale nella categoria banked slalom e boarder cross per tutta la stagione, ha conquistato il terzo posto al mondiale di banked snowboard e l'argento nel “team event”, una staffetta tra snowboarder compagni di squadra, gare che si sono svolte a Pyhätunturi in Finlandia a fine marzo scorso. Jacopo Luchini, privo della mano sinistra fin dalla nascita, è un esempio di forza e determinazione e l'assessore allo sport e il sindaco di Montemurlo hanno espresso la loro soddisfazione per questa nuova importante conferma per l'atleta montemurlese.

Fonte: Comune di Montemurlo - Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Montemurlo

<< Indietro
torna a inizio pagina