Elezioni Castelfranco, è Luca Trassinelli il candidato sindaco M5S: "Sicurezza e manutenzione"

(foto gonews.it)
(foto gonews.it)

Il Movimento 5 Stelle di Castelfranco di Sotto ha il suo candidato sindaco. Si tratta di Luca Trassinelli, presentato nella mattinata di oggi (domenica 14 aprile) alla presenza di Filippo Nogarin, sindaco di Livorno in corsa alle prossime elezioni europee. La presentazione è avvenuta di fronte a un discreto pubblico in centro a Castelfranco, prima alla mediateca poi in piazza Bertoncini, nonostante la pioggia.

Se nel resto del Comprensorio del Cuoio i pentastellati hanno avuto difficoltà a presentarsi alle prossime elezioni amministrative (vedi San Miniato e Santa Croce), Castelfranco di Sotto ha dimostrato una base da cui poter partire anche a livello locale. Ha dato i suoi frutti il lavoro proprio di Luca Trassinelli e Cristina De Monte, consiglieri comunali M5S negli ultimi cinque anni.

Trassinelli ha 53 anni, vive a Castelfranco da sempre ed è artigiano a Ponticelli, dove ha una piccola ditta nel settore calzaturiero. Amante della natura e degli animali, ha sposato la causa M5S dagli inizi e la sua prima esperienza 'politica' è stata la battaglia contro l'inceneritore. Ha dichiarato: "Abbiamo scelto di formare prima il gruppo e poi nominare la persone che lo avrebbe rappresentato. Crediamo molto nella collettività. In questi anni abbiamo voluto cambiare il lato oscuro della politica, le nostre istanze in Consiglio sono spesso state respinte ma abbiamo capito che la politica non è brutta per colpa sua ma per via delle persona che la rendono tale. La missione non è finita e sono pronto a questa corsa".

"Immagino un comune decoroso e unito. Riteniamo di essere credibili. Pensiamo che la sicurezza dei posti di lavoro sia uno dei punti principali del programma. Non ci siamo presentati in altre coalizioni perché non sono gruppi nostri naturali, siamo un gruppo coeso e ci presentiamo compatti. Non abbiamo segreterie di partito a cui rapportarci, abbiamo le mani libere" ha continuato Trassinelli.

In seguito ha dato qualche assaggio del programma: "Sarà lungimirante. Il punto numero uno è il recupero delle strutture private finora di manutenzione come scuole o impianti sportivi. Fino a 20 anni fa Castelfranco era un punto di riferimento, voglio che ritorni così. Altro aspetto importante è la sicurezza. Penso alle problematiche nate dalla gestione non oculata delle persone arrivate qui da altri Paesi. Vogliamo telecamere in punti strategici. Casa della Salute a San Matteo? Non accetto che una struttura di 15 anni fa sia considerata fatiscente. L'investimento è elevato e non vogliamo rinunciarci, però pensiamo che si debbano dare risorse per l'edificio di via II giugno".

Trassinelli ha ricevuto la 'benedizione' elettorale non solo da Nogarin, fresco di firma per la candidatura alle europee, ma anche dai consiglieri regionali Andrea Quartini e Irene Galletti e dal deputato Francesco Berti. Nogarin era alla prima uscita pubblica da candidato a Bruxelles: "Ho avuto l'onore di condurre un gruppo che ha fatto scuola a Livorno. Si riscopre la voglia di essere comunità. Auguro a Luca e a Castelfranco di rimanere sempre in ascolto con la comunità. Ognuno è un faro importante del Comune. Spero che riusciate ad avere la forza di anteporre l'interesse collettivo a quello particolare".

Gianmarco Lotti

Tutte le notizie di Castelfranco di Sotto

<< Indietro
torna a inizio pagina