Diversità e solidarietà, confronto tra gli studenti di Empoli e Vinci

diversita_empoli_vinci_ferrarisbrunelleschi_4

“Diversità è bella” “La diversità caratterizza una persona” “Nessuno deve prevalere sull’altro” “Diversi ma con gli stessi diritti” “La diversità è importante” “Nessuno è perfetto” “Conoscere prima di giudicare” “Volersi bene” “Accettare i difetti” “Non giudicare dall’aspetto esteriore” “Non fermarsi alla prima impressione”.

Uno stralcio dei commenti degli alunni degli Istituti Secondari di Primo grado di Empoli Est e Vinci. Scambio e confronto costruttivo tra alunni e docenti nella giornata di Venerdì 12 Aprile 2019 presso l’auditorium dell’Istituto Comprensivo “Empoli Est” e dell’Istituto Comprensivo di Vinci.

In tale occasione, nell’ambito del Progetto Staffetta, gli studenti dell’I.I.S. “G. Ferraris - F. Brunelleschi” di Empoli hanno realizzato le letture “Le donne cambiano i tempi” e il corto “…io sono una persona” alla presenza di un gremito pubblico di alunni e insegnanti. Hanno narrato la storia di due persone. Una politica del XX secolo: Nilde Iotti e una ragazza che si sofferma su una frase e, alla distinzione “femmina/maschio”, oppone una categoria più ampia, quella di “persona”.

Per la Scuola Secondaria di secondo grado di Empoli erano presenti gli studenti del Laboratorio Teatrale e del Team Accoglienza, accompagnati dalle docenti Silvia Desideri, Lisa Fratini, Laura Moroni, Patrizia Palatresi, Sabina Spannocchi.

Fonte: Iis 'G. Ferraris - F. Brunelleschi'

Tutte le notizie di Empoli

<< Indietro
torna a inizio pagina