Mafie e capolarato, incontro sul diritto del lavoro con gli studenti del 'Ferraris-Brunelleschi'

ferraris_brunelleschi_caporalato_2019_054_15__2

“In quei cassoni il caporale monta delle panchine improvvisate, spesso di legno, e i lavoratori li stipa come bestie per portarne il più possibile al campo”. Antonio Giangrande

“L’agricoltura è uno dei settori prediletti per il riciclaggio dei soldi dalle organizzazioni criminali tradizionali. Durante la stagione agricola centinaia di camionisti partono quotidianamente verso le campagne, affittano le terre ai contadini con il cosiddetto fenomeno del “prestanome”, e trasportano la merce verso le imprese.” Yvan Sagnet

Sabato 13 Aprile 2019 le classi 1D, 1E, 1G, 2C, 2D, 2E dell’I.I.S. “G. Ferraris - F. Brunelleschi” di Empoli, seguite dalle docenti Silvia Desideri, Lisa Fratini e Teresa Zuffanelli, hanno partecipato all’incontro per il Progetto Regione Toscana Legge 11/99 “I Care. Cittadini Attivi e Resistenti” che l’Istituto svolge in collaborazione con l’Arci Empolese Valdelsa, nella figura di Valeria Carboncini e dei volontari del servizio civile.

Presenti Laura Rimi Avviso Pubblico, Mario Battistini Spi Cgil, Jean Renè Bilongo Flai Cgil. Gli argomenti trattati in questa riunione plenaria sono stati: costituzione e diritto al lavoro, mafie in Toscana, mafie e caporalato. Momenti di scambio e di dialogo costruttivo per rafforzare gli obiettivi del progetto: educazione alla legalità, antimafia, impegno sociale, cittadinanza attiva, partecipazione democratica.

“È accaduto così in tutte le epoche del mondo che alcuni hanno lavorato e altri hanno, senza lavoro, goduto di una gran parte dei frutti. Questo è sbagliato, e non deve continuare.” Abraham Lincoln

Fonte: Iis 'Ferraris-Brunelleschi'

Tutte le notizie di Empoli

<< Indietro
torna a inizio pagina