L’algoritmo scopre se le strade sono state pulite: ecco il sistema 'Eco City Monitor'

Filippo Bedini
Filippo Bedini

Si chiama “Eco City Monitor” ed è un sistema informativo, unico in Italia, per il monitoraggio e controllo dei servizi di spazzamento strade, raccolta rifiuti, disinfestazione e derattizzazione. Lo ha ideato e realizzato la Direzione ambiente Emas del Comune di Pisa, in collaborazione con l’azienda “Sistemi Territoriali srl” di Cascina (PI). È stato presentato in anteprima alla Conferenza Esri Italia, che si è svolta a Roma nei giorni scorsi., dedicata alle soluzioni e tecnologie geospaziali.

«Grazie al lavoro dei nostri uffici che come sempre dimostrano competenza, il Comune potrà dotarsi di uno strumento che aiuterà a rendere più immediati i controlli su disservizi e problematiche nella gestione dei servizi ai cittadini» - dice l’assessore all’ambiente Filippo Bedini -. Siamo pertanto molto soddisfatti dei vantaggi che potranno avere in primo luogo gli utenti. Il valore del sistema informativo è dimostrato anche dalla attenzione che molti tecnici e amministratori di città metropolitane hanno dedicato a conoscere nel dettaglio il nostro strumento. Il coinvolgimento della popolazione come complemento e supporto all’azione degli organi deputati, poi, è un punto di forza per migliorare la capacità di soluzione dei problemi».

Il sistema, ideato dal geologo Marco Redini, ha molteplici funzionalità e consente un efficace controllo dei servizi erogati dai vari gestori. Per quanto riguarda lo spazzamento e pulizia delle strade, ogni notte un avanzato algoritmo analizza i dati GPS degli automezzi impegnati nel servizio raccolta rifiuti e identifica le strade che, eventualmente, non sono state servite; a questo punto invia una Email al Comune e al relativo gestore il quale dovrà motivare le ragioni dei disservizio e pianificare subito un nuovo passaggio. Il sistema sta terminando la fase di sperimentazione e a breve sarà in funzione, con la realizzazione di una APP che consentirà agli operatori del Comune di visualizzare ogni mattina un elenco ottimizzato di sopralluoghi da effettuare per verificare la qualità dei servizi erogati dai gestori, documentando tutto con note, foto ed altre informazioni utili, contestualmente sarà rilasciata anche una APP con cui i cittadini potranno accedere ad informazioni certificate relativamente al regolare svolgimento dei servizi nelle vie della città.

Per quanto riguarda la disinfestazione e derattizzazione, invece, il sistema prevede che ogni esca per ratti sia geolocalizzata tramite un codice QR e che ogni rinnovo di esca sia censito con una APP per Smartphone. In questo modo si potrà realizzare una efficace mappa per verificare le zone della città in cui è più alto il consumo di esche, ovvero la presenza di ratti.

Fonte: Comune di Pisa - Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Pisa

<< Indietro
torna a inizio pagina