È morto l'imprenditore colpito da un pugno a Santa Croce nell'agosto 2018

via_francesca_sud_santa_croce_sull_arno_2018_01_03

Non ce l'ha fatta Antonio Rossi. L'imprenditore è scomparso a 70 anni dopo un'agonia di quasi nove mesi. Lo scorso 23 agosto venne colpito con un pugno nel suo autonoleggio e riportò un gravissimo trauma cranico. Il fatto avvenne a Santa Croce sull'Arno all'interno della Rossi Rent.

Rossi, di origini sanminiatesi, venne colpito dal 22enne Nicolas Berardi. Questi, originario del Pistoiese ma raggiunto da divieto di dimora in quella provincia, venne arrestato a Altopascio dopo circa dieci ore.

Il diverbio nacque per la proroga di un mezzo che Berardi voleva noleggiare, ma risultava già prenotato da un altro cliente. Il giovane aggredì Rossi, che cadde e batté la testa contro la scrivania. Berardi, lì col padre, si avventò su un altro dipendente e fuggì.

Da allora la vita di Rossi è rimasta attaccata a un filo. Venne operato subito, ma non è mai tornato in sé, fino alla morte sopraggiunta nella notte tra giovedì 18 e venerdì 19 aprile.

Adesso, scrive La Nazione, Berardi dovrà rispondere di lesioni gravissime che hanno causato la morte del settantenne. Vedremo come il decesso influirà sulla vicenda giudiziaria.

Tutte le notizie di Santa Croce sull'Arno

<< Indietro
torna a inizio pagina