Amministrative, Bussagli: "Tutoraggio fra imprese, investimenti ed economia circolare. Poggibonsi città del lavoro"

In foto il candidato sindaco con i candidati delle tre liste che lo sostengono: Partito Democrativo, Viavacit(t)à, PoggibonsSi Può.
In foto il candidato sindaco con i candidati delle tre liste che lo sostengono: Partito Democrativo, Viavacit(t)à, PoggibonsSi Può.

Tutoraggio fra imprese, economia circolare, qualità del lavoro e degli spazi, investimenti e servizi di area, formazione come opportunità. Queste alcune delle azioni del programma del candidato sindaco David Bussagli sul tema dello sviluppo e del lavoro. “Azioni emerse dai tavoli di partecipazione, dal confronto tra imprenditori, forze sociali, cittadini e cittadine per la nostra comunità. Una comunità che lavora, che rafforza la sua dimensione di città del lavoro, che attrae risorse, che sviluppa infrastrutture, che si relazione alla Valdelsa”.

Più valore al distretto. “Dovremo valorizzare ulteriormente l’idea di distretto che da sempre ci caratterizza, per cui si cresce e si acquisisce forza qualificando le competenze di ognuno - dice Bussagli - Metteremo insieme imprese, imprenditori, centri di formazione, scuole, forze sociali. Un sistema di reciprocità utile ad ogni singolo elemento della filiera, che servirà le imprese nei passaggi generazionali, che vedrà imprese ‘vecchie’ fare da mentori a quelle giovani. Un sistema in cui sarà rafforzato ulteriormente il rapporto di alternanza scuola lavoro e quello tra formazione accademica e mondo dell’impresa. In tal senso sarà da sviluppare il percorso per aprire a Poggibonsi un Istituto Tecnico Superiore legato ai settori più dinamici e innovativi territorio”.

Investire e incentivare. “Gli investimenti pubblici sono stati e saranno elemento qualificante. In questi anni abbiamo attratto risorse per oltre 30milioni di euro in parte già riversate sul territorio. Presto si trasformeranno in cantieri altri investimenti come quelli per la diga di Cepparello e per la tangenziale di Staggia. Attrarre finanziamenti e trasformarli in lavori e servizi significa immettere risorse nel sistema, farle entrare in circolazione. Importante sarà continuare ad attivare progettualità per attrarre risorse e continuare ad accompagnare i privati nei percorsi di accesso ai finanziamenti. Sarà possibile operare nel solco della più recente normativa regionale in materia di appalti per valorizzare il più possibile il lavoro delle aziende da tempo insediate nel tessuto locale. Continueremo a gestire con rapidità i pagamenti e ad accompagnare questa azione con l’introduzione di incentivazioni fiscali per attività virtuose e agevolazioni sulla tassa sui rifiuti per le imprese che provvedono autonomamente”.

L’economia circolare. “L’attenzione alle infrastrutture e al decoro delle aree industriali, fondamentali nel nostro programma, dovranno andare di pari passo con la svolta dell’economia circolare. Un cambio di passo utile anche in chiave di competitività che si pone l’obiettivo di minimizzare gli impatti delle attività produttive sull’ambiente facendone leva di risparmi economici. Su questo dovremo lavorare a livello di area Valdelsa, terra di lavoro che dovrà essere capace di attrarre nuovi insediamenti industriali anche attraverso regole e strumenti uniformati”.

Fonte: Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Poggibonsi

<< Indietro
torna a inizio pagina