Laureandi e pensionati nella lista Uniti per Calcinaia di Alderigi

candidati_lista_alderigi_sindaco_calcinaia_2019_05_02

Una lunga maratona che passo dopo passo, si avvia alla conclusione. Tutto è pronto per il rush finale: la lista Uniti per Calcinaia, di fronte a un pubblico di circa 150 persone, ha presentato candidati e programma alla cittadinanza. Ad introdurre la serata il candidato sindaco Cristiano Alderigi, che ha voluto sottolineare ancora una volta come ogni punto del corposo programma di Uniti per Calcinaia sia frutto dell'ascolto e del confronto avuto con le persone. Poi la presentazione vera e propria di quello che questa lista, fatta di persone carismatiche e entusiaste, si propone di iniziare a fare nei prossimi 5 anni. Perché, come sottolinea Alderigi, “la speranza è restare fino al 2030”. Filo rosso di tutto il programma, l'ambiente e il rispetto della risorsa suolo. Colonne portanti che sostengono progetti per il sociale, per l'inclusione, per gli anziani, per sostenere le famiglie che “devono sempre stare al centro dell'attenzione di un'amministrazione”, spiega Alderigi. Molti i progetti, poi, per continuare a sentirsi davvero Europa in primis attraverso iniziative nelle scuole. Altri ancora per sostenere il commercio e il turismo locale e per far sì che la cultura continui a crescere anche grazie a quello che è il sogno di Uniti per Calcinaia: poter finalmente avere un teatro, luogo di aggregazione e vera fucina dell'arte, stimolo per i molti talenti presenti sul territorio. Le associazioni, nelle intenzioni della lista che si propone di racchiudere tutte le anime della sinistra del territorio – dai cattolici democratici ai progressisti, passando per gli ambientalisti - dovranno continuare ad essere fiore all'occhiello per il Comune: per questo è stata prevista l'istituzione di un tavolo coordinato da una figura professionale che dovrà occuparsi di reperire finanziamenti oltre che sostenere e fare da collante tra le associazioni e l'amministrazione stessa. E ancora molta attenzione verrà dedicata – come fatto finora dall'amministrazione – ai lavori pubblici, anche attraverso la riorganizzazione della viabilità. Con un occhio di riguardo in particolare alla mobilità lenta: molti i progetti che porteranno in pochi anni ad avere una rete capillare di piste ciclo-pedonali su tutto il territorio. Ambiente che verrà vissuto anche grazie a progetti di cittadinanza attiva e soprattutto, grazie ai nostri amici animali che avranno delle aree in cui potersi divertire in tutta tranquillità e in sicurezza. Dopo la presentazione del programma - che ha catturato anche l'attenzione delle decine di persone che da casa hanno seguito la diretta streaming – è toccato ai candidati: 38 anni l'età media. 70 il più”grande”, 24 la più giovane. Una lista che ha al suo interno gruppi politici ma anche persone della società civile, intenzionate a impegnarsi in prima persona per il proprio territorio. Venerdì 3 Maggio alle 21 al Circolo Operaio Arci a Fornacette, una seconda serata di presentazione. Di seguito tutti i nomi in lista che accompagneranno Cristiano Alderigi nelle elezioni del 26 maggio:

Flavio Tani, 41 anni. Grafico e informatico. Capogruppo uscente della Lista civica “Insieme per il bene comune”. Impegnato nell'associazionismo locale, si batte in particolare per i diritti civili, l'ambiente e i servizi sociali.
Attilio Menicucci, 70 anni. Pensionato con la passione del ciclismo. Già assessore negli anni di Petroni.
Eva Masoni, 27 anni. Studentessa di Scienze della Formazione e volontaria per lo Sprar Valdera. Molto attiva nel sociale.
Fabrizio Minichilli, 44 anni. Ricercatore epidemiologo al CNR. Attento alle tematiche ambientali, all'associazionismo e ai giovani.
Christian Ristori, 36 anni. Architetto da sempre impegnato nella tutela e nella valorizzazione del territorio.
Michela Bernini, 68 anni. Pensionata, appassionata di fotografia. Dedica il suo tempo alla fotografia. Ha contribuito alla fondazione del PD nel 2007
Giacomo Donati, 44 anni. Operaio per un'azienda che si occupa di Servizio elettrico nazionale.
Oltre alla passione per lo sport dedica il suo tempo libero ad alcune associazioni del territorio.
Sara Montagnani, 24 anni. Laureanda in Lettere, sogna di diventare professoressa. Attenta al mondo dell'infanzia.
Elisa Morelli, 37 anni. Direttrice della Casa di Riposo di Calcinaia. Vicina alle fasce più deboli e all'associazionismo del mondo Cattolico.
Alessandro Fogli, 28 anni. Laureando in medicina. Amante del basket e dello sport, fin da giovane attivo in politica e attento alle tematiche ambientali e sociali
Odra Bolognesi, 25 anni. Studentessa di Giurisprudenza. È stata segretaria dei Giovani Democratici a Calcinaia. Vicina al volontariato, punta a una più ampia inclusione sociale.
Giulio Doveri, 27 anni. Laureando in Ingegneria Idraulica, dei Trasporti e del Territorio. Dallo scoutismo al basket, da sempre vive attivamente le associazioni. Ama l'ambiente e i mezzi di mobilità alternativa.
Fabrizio Signorini, 53 anni. Direttore artistico del Freedom. Appassionato di danza, si spende nell'organizzazione di eventi e rassegne sul territorio.
Eleonora D'Arrigo, 33 anni. Commercialista e revisore legale dei conti. Attenta alle questioni legate alle piccole imprese mette a disposizione tutte le sue competenze in ambito economico.
Beatrice Ferrucci, 26 anni. Laureanda in “Relazioni internazionali e Studi europei”. Assessore uscente al commercio, al gemellaggio e alle politiche giovanili. Crede nell'Europa dei popoli e si spende nella diffusione di questi valori
Matilde Cei, 32 anni. Impiegata in un azienda del territorio che si occupa di energie rinnovabili. Attenta alle tematiche ambientali, crede nella politica tra le persone.

Fonte: Ufficio stampa

Tutte le notizie di Calcinaia

<< Indietro
torna a inizio pagina