Lucca, via libera della Regione agli Assi viari


La Regione Toscana ha dato parere favorevole alla realizzazione del Sistema Tangenziale di Lucca in coerenza con gli atti di programmazione regionale. Con una delibera approvata nell'ultima giunta gli Assi viari lucchesi vengono definiti strategici per lo sviluppo sociale, economico e industriale dell'area in quanto favoriscono i collegamenti con l'entroterra, e quindi vettore di sviluppo dell'intera zona interessata.

Sul progetto predisposto da Anas è intervenuto anche il presidente della Regione Enrico Rossi, oggi ad Altopascio per un'altra iniziativa, che ha fortemente voluto il via libera a questa infrastruttura di fondamentale importanza e che riguarda la realizzazione di una viabilità a est della città di Lucca lunga 12 chilometri, tra adeguamento del vecchio tracciato e la realizzazione di nuove opere, comprendente i collegamenti tra Ponte a Moriano e i caselli dell'A11 del Frizzone e di Lucca Est. Si tratta di un'opera rilevante per la città e i comuni limitrofi, ha detto, perché permetterà di redistribuire il traffico di tutta la piana lucchese e di alleggerire il centro urbano e le mura dai flussi di attraversamento. Da non sottovalutare il fatto che da Capannori sarà più semplice raggiungere il nuovo Ospedale San Luca, con ovvie e positive ricadute sulla rapidità di intervento in caso di emergenze.

Con questa delibera la Regione ha recepito tutti i pareri necessari, interni a partire dai settori regionali Sismica e Tutela della natura e del mare, e di Arpat, della Provincia di Lucca e dei Comuni di Lucca e Capannori - ha continuato il presidente. Allo stesso tempo, inviando i testi al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e ad Anas, viene chiesta loro una rapida valutazione dei pareri espressi, con particolare riferimento a quelli degli Enti locali, verificando e approfondendo gli aspetti evidenziati e la possibilità di recepire le indicazioni ivi contenute affinché i cantieri possano essere aperti nel tempo più breve possibile. Con tali indicazioni tocca ora ad Anas predisporre il progetto esecutivo in modo tale che siano garantiti al territorio i 67 milioni di euro dello Stato destinati all'opera che si aggiungono ai 17 regionali.

Il presidente ha inoltre ricordato come anche la realizzazione del ponte sul Serchio del valore di 14,5 milioni di euro sia in dirittura di arrivo, considerata l'imminente aggiudicazione dell'appalto da parte della Provincia di Lucca. Anche su questo, ha concluso il presidente, la Regione ha mantenuto i suoi impegni.

Tutte le notizie di Lucca

<< Indietro
torna a inizio pagina