Addio a Olimpia Bottone degli 'Scugnizzi', aprì molti locali in zona

olimpia bottone

Questa mattina è venuta a mancare Olimpia Bottone, una colonna della ristorazione dell'Empolese Valdelsa. La signora Olimpia aveva 66 anni. Da qualche giorno era in ospedale. Si è risvegliata ieri da un coma dopo 5 giorni, da vera combattente, ma questa mattina ha smesso di lottare e non ce l'ha fatta.

Nel 1971 Olimpia Bottone appena 20enne era partita da Napoli con suo marito, Giorgio Esposito, che allora era un idraulico e si era trasferita in Toscana. Sin da subito Olimpia e Giorgio si sono stabiliti a Castelfiorentino. Sei figli: Francesco, Rino, Lisa, scomparsa all'età di 41 anni, Rita, Serena e Diego.

L'idea di lanciarsi nella ristorazione, sua grande passione, per tirar su 6 figli, fu proprio di Olimpia. Così 35 anni fa si lanciò con il marito Giorgio e con tutta la famiglia nella prima sfida, rilevando un circolo a Limite sull'Arno. Da quel momento l'ascesa e la nascita di vari locali. Il primo a Castelfiorentino, la Pizzeria Olimpia, e poi ‘O Vesuvio, la Vecchia Fornace a Santa Croce, la pizzeria Scugnizzi a Empoli e la Pasticceria Napoletana a Castelfiorentino.

Un grande donna e una grande lavoratrice. Così è ricordata da quanti l'hanno conosciuta.  Nonostante i problemi di salute, Olimpia Bottone fino a 10 giorni fa era in piena attività in pasticceria e in pizzeria, e lo scorso 23 aprile è stata in gita a Mirabilandia con i suoi nipoti. A fine gennaio ha assistito alla presentazione del secondo disco del suo ultimogenito, il cantautore Diego Esposito.

Le città di Castelfiorentino ed Empoli si stringono attorno alla famiglia nel ricordo della signora Olimpia. I funerali  si terranno domani, giovedì 9 maggio, alle 15 presso la Chiesa di Santa Maria della Marca a Castelfiorentino.

Il sindaco di Castelfiorentino Alessio Falorni, in una nota, ha espresso la sua vicinanza alla famiglia Esposito: "Le mie condoglianze alla famiglia Esposito per la perdita della cara Olimpia, una vera colonna di una famiglia che col suo duro lavoro ha costruito un pezzo intero della ristorazione di Castelfiorentino e dell’Empolese Valdelsa."

Tutte le notizie di Castelfiorentino

<< Indietro
torna a inizio pagina