"Se eletti subito assessorato alla sicurezza": la Lega fa squadra in casa di Giglioli

lega giglioli castelfiorentino certaldo empoli

Dalla sicurezza al tessuto economico passando per infrastrutture e rifiuti. La Lega – Salvini Premier fa squadra nell’empolese-valdelsa in vista delle elezioni amministrative del 26 maggio. «I temi in comune sono moltissimi e l’organizzazione necessaria per portare il simbolo della Lega sul territorio non è stata casuale ed oggi abbiamo liste realizzate grazie all’entusiasmo dei candidati» ha spiegato Susi Giglioli candidata sindaco a Castelfiorentino in una conferenza stampa insieme ai “colleghi” di Empoli e Certaldo. «Il punto principale è la sicurezza che si ripercuote in quel diritto accantonato dalle amministrazioni precedenti – ha sottolineato Giglioli -. Un diritto che vede in primo piano la necessità di tornare a vivere il paese nella sua quotidianità. Ci impegniamo a fare un assessorato alla sicurezza in tutti i comuni dell’empolese-valdelsa e rafforzare l’organico delle forze dell’ordine sul territorio grazie anche al rapporto con il ministro degli interni Matteo Salvini e il rafforzamento dell’organico della polizia municipale, fornendo strumenti che non ci sono al momento ed un terzo turno di servizio notturno».

Attenzione poi allo sviluppo del territorio e alle infrastrutture il cui decennale ritardo ha penalizzato l’economia di zona in maniera significativa e difficilmente recuperabile. SUAP unico, isole ecologiche, ecocompattatori, riallineamento dei requisiti di assegnazione delle Case Popolari sono altri punti di condivisione su tutti i comuni al voto. «Per le politiche di area – ha detto Giglioli - siamo pronti ad attivare interventi incisivi e condivisi che saranno più importanti in virtù di quanti comuni passeranno al Centro Destra il prossimo 26 Maggio. Per Castelfiorentino la perdita dell’Ospedale ha determinato un dissesto importante per la vita sociale e sanitaria, non solo per il paese ma anche per i comuni circostanti. Niente ad oggi sappiamo delle responsabilità relative alla ristrutturazione dell’edificio ospedaliero che vide la sua inaugurazione nel 2011 con importanti cerimonie ma che non garantiva il rischio sismico e per la quale sono stati spesi valanghe di soldi pubblici. Lo stesso PD continua a parlare, anche in questa campagna elettorale, di progetti ma la realtà è la solita di cinque anni fa. Se dobbiamo incidere in modo importante sulla sanità locale – ha concluso Giglioli - è necessario puntare alla Regione nel 2020 passando chiaramente dai Comuni che sono il primo passo di un importante e più costruttivo cambiamento».

Fonte: Ufficio stampa

Tutte le notizie di Castelfiorentino

<< Indietro
torna a inizio pagina